Spiegare la scienza per vincere l’insicurezza


di Francesca Micheli, IV F

Mettete auto a idrogeno e circuiti elettrici, dinamo e sfere d’acciaio, centrali eoliche e forni solari in qualche metro quadrato e otterrete interesse, curiosità, voglia di fare, passione. Ora provate ad immaginare di essere proprio voi i protagonisti di una giornata all’insegna della cultura, giovani studenti che, da un giorno all’altro, si ritrovano nei panni di explainers, entusiasti di esporre le svariate teorie e gli affascinanti fenomeni che si possono osservare negli esperimenti, o meglio exhibit, messi a disposizione per voi; entusiasmo scopertamente accompagnato da ansia e tensione, sfortunatamente, o per fortuna -dipende dai punti di vista-, sempre presenti in queste occasioni. Protagonisti di questa bella esperienza siamo stati noi, studenti del liceo fabraterno delle classi terze e quarte coordinati dalla prof.ssa Graziella Bartolini, nei giorni 9 e 14 novembre alla villa comunale di Frosinone per l’occasione delle Giornate della Scienza, iniziativa che riesce da anni a riunire bambini, ragazzi e adulti di ogni età, tutti con la stessa passione, non esclusivamente per  bensì per la conoscenza.
Einstein diceva che “a perenne vanto della scienza sta il fatto che essa, agendo sulla mente umana, ha vinto l’insicurezza dell’uomo di fronte a se stesso e alla natura”. Un sincero grazie a coloro che hanno permesso la realizzazione di questa iniziativa, ai professori che hanno confidato in noi tutte le loro “speranze”, ed infine un grazie a tutti noi studenti per essere riusciti a vincere l’insicurezza, almeno per un giorno, e a lasciarci trasportare dal linguaggio stimolante della scienza.

 

Il job orienta di Alessia


Da tre giorni sono qui, a Verona, nel loro stand di 15 metri quadrati, Alessia, Chiara ed Andrea incontrano persone, le fermano, parlano con loro, descrivono il loro modo di fare scuola, li invitano a riempire un questionario, fanno vedere il Liceo in realtà virtuale con la scatolina di cartone di google: iniziano alle 9 di mattina, terminano alle 18. Lavoro durissimo: devono inventare strategia comunicative, vincere la timidezza, non scoraggiarsi, con persone che ti sorridono ed altre che ti passano davanti indifferenti. Grande esperienza formativa, grande alternanza scuola lavoro.

Ecco il foto racconto di Alessia

Il job orienta di Alessia

 

Il Liceo alle Giornate della Scienza, gli explainers in azione


Hanno spiegato, illustrato, messo in mostra le meraviglie della scienza: sono stati magnifici, comunicativi, gentili. Sono gli explainers del Liceo in azione alle Giornate della Scienza, alla Villa Comunale di Frosinone, coordinati dalla prof.ssa Graziella Bartolini.

ed ecco le altre foto

Giornate della Scienza 2014

CONVEGNO: Formazione Professionale Continua Giornalisti


Il Liceo al Job Orienta di Verona, intervista Rai


Intervista della Rai ai ragazzi del Liceo impegnati nello stand al Job Orienta a Verona. Ecco le foto

interv

Intervista Rai

 

La comunicazione persuasiva, IV incontro per i giornalisti al Liceo


giornalistiQuarto appuntamento sabato mattina  al Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano per la Formazione Professionale Continua riservata agli iscritti all’Albo dei Giornalisti. L’Università popolare CONSCOM, accreditata dall’Ordine Regionale per l’erogazione dei crediti formativi utili agli operatori dell’informazione, affronterà oggi il tema delle influenze legate alla comunicazione persuasiva. Si tratta di un argomento decisamente intrigante che sarà sviluppato dalla Dott.ssa Elena Donato, consulente giuridica e collaboratrice di diverse testate giornalistiche con le quali ha analizzato sostanzialmente queste tematiche. Come al solito, l’evento gratuito proposto da CONSCOM vedrà partecipare 80 giornalisti che, oltre a provenire dalla nostra provincia, arriveranno stavolta persino dalla Sardegna. Leggi il resto di questa voce

Gli allievi del Liceo al lavoro, in Portogallo e in Francia


barcelosEsperienze di lavoro all’estero per gli allievi del Liceo di Ceccano: 3 di loro sono in Portogallo a Barcelos, altri due saranno a Plouzané in Bretagna a partire da domenica prossima. Non sono lì per turismo ma a lavorare: è una delle opportunità che il Liceo offre ai propri alunni nell’ambito del programma alternanza scuola lavoro e nella direzione della internazionalizzazione del curriculum degli studi: una settimana all’estero, da soli, forgia  il carattere delle persone, le rende più autonome, fa assumere loro responsabilità che a volte l’ala protettiva della famiglia non fa emergere. Così le 5 allieve del Liceo sono ora a lavorare , in un’esperienza che offrirà loro riflessioni di orientamento professionale, arricchirà il loro curriculum vitae ma soprattutto le farà crescere come donne e come cittadine d’Europa.

Lo stage in Portogallo è organizzato grazie al contributo di Innova, l’agenzia della Camera di Commercio di Frosinone

Il Liceo al Job Orienta, le prime foto


Ecco le prime foto dello stand del Liceo al Job Orienta a Verona

Il Liceo al Job orienta di Verona: il questionario


Ecco il questionario che accoglierà i visitatori allo stand del Liceo al Job orienta di Verona

Lo smartphone a scuola

rispondete!

Stampa

Il Liceo al Job Orienta di Verona, una delle 10 scuole scelte dal Ministero


StampaIl Liceo di Ceccano è una delle 10 scuole italiane selezionate dal Ministero per rappresentare l’istruzione pubblica nel nostro Paese, al Job Orienta di Verona, la più grande manifestazione di orientamento scolastico in Italia, dal 19 al 22 novembre.. Presenterà il progetto dalla Cl@sse 2.0 al Liceo 2.0, la metodologia BYOD, un acronimo inglese che dice Bring Your Own Device, porta il tuo dispositivo,  la scelta cioè di innovare la scuola attraverso e risorse offerte dalla tecnologia che si trova in tasca ai ragazzi, quella degli smartphones e dei tablets. La presentazione avverrà attraverso al ricostruzione di un’aula del Liceo in modo che i visitatori con i loro telefonini possano sperimentare concretamente cosa vuol dire la scuola digitale e quali risorse offra ad insegnanti ed alunni. In maniera particolare gli alunni del Liceo presenteranno le Google apps for education che sono la base fondamentale per la condivisione, registrazione, redazione e
pubblicazione di materiali multimediali.Tutto avviene in realtà a costo zero per le famiglie perché non è necessario comprare nuovi strumenti: è sufficiente avere quelli che già si utilizzano per i propri scopi personali ed è fatta. Allo stand del Liceo sarà possibile provare anche la reltà aumentata e la visualizzazione in 4 D. Lo stand del Liceo avrà come protagonisti tre ragazzi della II B: Alessia Bonomo, Chiara Cerroni e Andrea D’Ambrosi.

jobor

La palestra digitale, aperta a tutti, anche ai nonni


foto nonniIl Liceo come palestra digitale si apre ai nonni: si sono messi nei banchi come quando andavano a scuola tanti anni fa, hanno acceso i computer e cominciato ad esplorare la rete. I nonni tornano a scuola per imparare il mondo digitale, grazie alla palestra del Liceo e alla collaborazione tra due associazioni, I Fabraterni che hanno preso l’iniziativa e l’Associazione Sirio che si è dichiarata disponibile ad insegnare agli anziani quante risorse per la vita si celino dietro i freddi schermi dei computer. E così windows, app, android, internet, chrome, navigatori, condivisione, posta elettronica, facebook cessano di essere parole e nomi da ragazzi e diventano preziosi strumenti per ogni stagione della vita. Inoltre tutto questo serve a mantenere i propri diritti di cittadinanza che oggi sempre di più si sposano c0n le nuove tecnologie.  Il Liceo apre duqnue la sua palestra digitale a chi vuole confrontarsi con la realtà dei nuovi media. Un bravo ai coraggiosi nonnetti che tornano a scuola ed un encomio solenne alla disponibilità dei ragazzi di Sirio, sempre generosi nel servizio educativo.

Qui le altre foto della prima giornata del corso, iniziato lunedì 17 novembre

https://plus.google.com/photos/118225981688438405863/albums/6082695876852450177

Formazione giornalisti al Liceo, III incontro, diretta streaming


Giornalisti al Liceo, III incontro, sabato 15 novembre


giornalistiAccolto con grande entusiasmo il terzo appuntamento per la formazione professionale continua dei Giornalisti organizzato da CONSCOM per sabato 15 novembre grazie all’accreditamento ricevuto dall’Ordine Regionale della categoria. Sarà per il fatto che, pur essendo il terzo appuntamento, questo resta però il primo dedicato apertamente alla deontologia della professione giornalistica e, di sicuro, per questa ragione l’email formazione@conscom.it, in appena tre giorni scarsi ha fatto il pieno di iscrizioni. Si sono, infatti, esaurite rapidamente le 80 possibilità di poter essere ammessi a questo evento che, organizzato dal Presidente di CONSCOM, il sociologo Maurizio Lozzi, vedrà partecipare come relatore il Consigliere INPGI, Massimo Marciano. I due, legati da una collaborazione consolidata nel mondo del giornalismo e della formazione sia per professione ed impegno, affronteranno un nuovo filone didattico legato al caldissimo tema dell’interculturalità. All’incontro partecipano anche gli studenti del Liceo ammessi come uditori Leggi il resto di questa voce

L’Europa dopo il muro, da Ventotene a Lisbona – II parte – in diretta


Giornate della Scienza a Frosinone, le foto degli explainers


Tanti complimenti per i ragazzi del Liceo impegnati a Frosinone nelle Giornate della Scienza, come explainers. Qui le prime foto

Il Liceo, palestra dell’innovazione


Cambiare la scuola, per cambiare il territorio, per dare opportunità di lavoro e di realizzazione ai giovani, per cambiare il Paese. Il Liceo diventa palestra dell’innovazione: la nostra scuola infatti è stata scelta insieme ad altre 40 in Italia, per diventare un luogo in cui l’innovazione si sposa con la tradizione educativa italiana, rinnovandola da dentro, conservando ciò che c’è di bello e di importante e lasciandosi innervare dai nuovi strumenti che la tecnologia mette a disposizione. La palestra dell’innovazione è un progetto della Fondazione Mondo Digitale che ha scelto il Liceo di Ceccano per entrare a fare parte della rete di scuole che costituiscono la palestra in Italia.  La palestra digitale è un luogo dove ci si rende conto che il 65% dei bambini che entreranno nella scuola elementare il prossimo anno faranno un lavoro che non è stato ancora inventato. La palestra digitale vuole perciò nutrire il pensiero aperto, spingere la curiosità, la ricerca, insegnare a cogliere le opportunità, aiutare i ragazzi a sviluppare una mente disciplinata, sintetizzante, creativa, rispettosa, etica, comprendendo che un problema è un opportunità per dare il tuo meglio. La palestra per lì’nnovazione è aperta. Iscrivetevi.

Qui il link con tutte le immagini dell’incontro sulla palestra dell’innovazione

http://www.mondodigitale.org/news/2014/11/scuole-per-linnovazione

e qui la descrizione delle palestre dell’innovazione

http://www.mondodigitale.org/risorse/pubblicazioni/palestre-dellinnovazione

 

Consigli di classe, il calendario


http://goo.gl/M9RzbP

CONVEGNO: “L’Europa dopo la caduta del Muro”


Giornate della scienza, explainers del Liceo in azione


StampaSono lì a spiegare effetto serra, pale eoliche, auto ad idrogeno, consumi invisibili (stand by),  efficienza delle lampadine, conservazione dell’ energia,  induzione elettromagnetica: sono i ragazzi del Liceo che si sono preparati a fare gli explainers, i presentatori per il pubblico dell giornate della Scienza, in svolgimento a Frosinone, alla villa comunale, dal 7 al 22 novembre. I ragazzi sono sono preparati con attenzione e stanno riscuotendo un notevole successo di pubblico, entusiasta nel vedere ragazzi così giovani, capaci di parlare con competenza di argomenti e tecniche così complicate. Davvero complimenti ai ragazzi: Francesco Martini IIIA, Alessia Roma   IIIA, Giada Testani IIIA, Qazim Xhahysa IVE, Roberta  Amato IVF,  Claudia De  Marinis  IVF,  Francesca Micheli IVF, Silvia  Trapani IVF che hanno svolto il loro ruolo domenica 9. Un secondo gruppo sarà impegnato nella giornata di venerdi  14 e sono: Alessandro Cristofanilli IIIA , Francesco De Giuli  IIIA, Francesca Felici IIIC,  Martina Stracqualursi IIIC,  Michela Fiore IVC, Gianmarco Cretacci IVC, Lorenzo De Angelis IIIE, Valeria Palombi IIIE,  Ilaria  Di Mario IVE, Veronica  Lombardi IVE.

Gli explainers sono stati preparati e guidati dai professori Graziella Bartolini e Luca Palleschi.

Roma, Palestra dell’Innovazione, il Liceo c’è


fontaineSi svolge oggi a Roma il convegno Palestra dell’Innovazione della Fondazione mondo digitale: 50 scuole di tutta Italia si ritrovano per discutere di innovazione, scuola digitale, nuovi strumenti per la didattica, nuovi modi di fare scuola, in grado di reggere il confronto con i ragazzi di oggi, sempre più nativi digitali. E tra la 50 scuole invitate dalla Fondazione Mondo digitale c’è anche il Liceo di Ceccano, con una delegazione guidata dalla preside Senese. Il Liceo presenterà al propria esperienza di Liceo 2.0 e la metodologia del BYOD (Bring Your Own Device, porta il tuo dispositivo) in cui gli smartphones e i tablets sono strumenti quotidiani della vita della scuola,

 

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 585 follower