Archivio mensile:maggio 2010

Nuove indicazioni nazionali: i testi definitivi


Sul sito dell’Indire sono stati pubblicati i testi definitivi delle nuove indicazioni nazionali per i Licei

Tutto qui

index.php?action=lettura&id_m=7782&id_cnt=10497

Ogni documento è composto da nota introduttiva, profilo generale, profilo specifico del percorso, quadro orario e indicazioni di ciascuna disciplina.
Sulla base delle osservazioni del Cnpi, la parte introduttiva è stata ampliata e nella nuova redazione dell’impianto generale sono stati recepiti i suggerimenti, raccolti negli ultimi mesi, che la Commissione ha ritenuto più significativi.
I testi, nella nuova versione, sono quindi da ieri a disposizione di genitori, studenti, dirigenti scolastici e insegnanti, anche per supportare il personale interessato nella delicata fase di adozione dei libri di testo, i cui termini sono stati prorogati al 31 maggio 2010, limitatamente alle classi prime della scuola secondaria di II grado.
Le Indicazioni nazionali, com’è noto, avranno applicazione dal prossimo anno scolastico 2010/2011 a partire dalle classi prime e, gradatamente, di anno in anno saranno estese alle classi successive fino al completamento del ciclo.
Saranno aggiornate periodicamente anche in relazione alle esigenze espresse dalle università, dalle istituzioni Afam e dal mondo del lavoro e delle professioni.
Il raggiungimento da parte degli studenti degli obiettivi specifici di apprendimento previsti dalle Indicazioni nazionali sarà, altresì, oggetto di valutazione periodica da parte dell’Invalsi.
Nei prossimi giorni, annuncia l’Ansas (Agenzia nazionale sviluppo autonomia scolastica) sul proprio sito, sarà presentato un piano di azioni a supporto delle Istituzioni scolastiche impegnate nell’attuazione delle Indicazioni nazionali. Sul sito stesso saranno presto disponibili anche delle note, elaborate da parte del Gruppo tecnico, che esamineranno più nel dettaglio le scelte effettuate.
Nel frattempo – leggiamo nella nota Ansas – proseguirà il lavoro della Commissione e della Cabina di regia, che intendono affrontare il decreto sugli indicatori per la valutazione e l’autovalutazione dei percorsi liceali, nonché la futura revisione delle Indicazioni nazionali per il primo ciclo di istruzione.

Al Liceo, la festa del Francese


Una grande festa aperta a tutti, dove scuole, studenti e docenti saranno i protagonisti presentando iniziative, progetti, proposte, attività, canzoni, danze … realizzati con gli alunni in francese o che abbiano come tema la Francofonia. Questo l’obiettivo di Alliance Française Sud Latium nella manifestazione che terrà nell’Aula Magna Francesco Alviti del Liceo, lunedì 31 maggio a partire dalle 9. In un comunicato, diffuso dall’Associazione che si occupa di diffondere la cultura francofona, si legge che: “questo momento deve permettere a tutti i colleghi di illustrare e mettere in evidenza il lavoro di gruppo ma anche di interagire e trasmettere idee, iniziative, consigli tra docenti. Sarà l’occasione – si legge ancora –  per aggiornamenti, indicazioni sulla riforma e nuove proposte come l’inserimento del Delf Prim nella scuola elementare, tutte informazioni utili per gli insegnanti di lingua francese.

Durante  la  manifestazione saranno anche premiati i vincitori dei concorsi:

  • “ Una lezione speciale”
  • “ Il nostro slogan”
  • “Il migliore Delf”
  • “Vivere di Periferia”

La festa si concluderà con il tradizionale “Jeu de Loto” (tombolata) in lingua francese

LES  JEUX SONT FAITS  ! A BIENTÔT !

8 giugno: il Liceo in musica, il Liceo in scena


Arrampicata a Caprile: le foto


Qui le foto dell’arrampicata a Caprile, tra le bellezze della natura e quelle delle pitture rupestri

ScalataCaprile

Il sole a scuola: celle, raggi, elettricità


Hanno costruito una cella fotovoltaica, ne hanno misurato scientificamente tutte le caratteristiche, utilizzando uno spettrofotometro, hanno elaborato i dati sull’inclinazione solare come presentati nel sito dell’ENEA. Questi i risultati più importanti dell’iniziativa Il sole a scuola che ha coinvolto gli allievi delle IV classi del Liceo in collaborazione con l’università Tor Vergata di Roma. Sarà proprio il responsabile scientifico di questa Università, il prof. Ivan Davoli, a verificare il funzionamento delle celle fotovoltaiche e, quindi, a consegnare gli attestati di partecipazione agli allievi. Le energie alternative entrano così nelal normale prograzzione delle attività didattiche e patrimonio comune agli studenti di un liceo scientifico, molti dei quali all’università si dedicheranno proprio allo studio delle energie. Le celle fotovoltaiche sono state realizzate, nei laboratori del Liceo Scientifico,  con  materiale organico tratto da ribes, lamponi, mirtilli, more. I ragazzi hanno lavorato con la guida degli insegnanti di fisica e di scienze: Tuzi, Di Salvatore, Bartolini e De Angelis. Insieme al prof. Davoli sarà presente anche il prof. Franco Ghione, direttore del Centro di ricerca e formazione dell’insegnante delle discipline scientifiche dell’Università di Tor Vergata.

Prof. Cipriani: trigesimo


Un mese fa, Memmino ci lasciava, era il 26 aprile.

Oggi, 26 maggio, alle ore 20,30, nella Chiesa del Sacro Cuore a Ceccano, ci sarà una messa di suffragio.

I commissari esterni all’esame di stato


Qui il motore di ricerca

ricercaEsamiStato.do

Ecco i nominativi dei commissari esterni, nominati per Ceccano

V A – V E

Antonio Lancia, Presidente

Maria Grazia Molle, italiano

Silvia Buonanno, inglese

Paola Mazzucchi, filosofia

V C – V D

Antonietta Ferrante, presidente

Maria Martini, italiano

Simona Ippoliti, inglese

Paola Vani, inglese

V B linguistico

Sandro Pantano, presidente

Maria Gabrielli Palleschi, italiano

Catello D’Auria, matematica

Anna Rita Fracassa, filosofia

120 mila euro per il Liceo


120 mila euro al Liceo di Ceccano. fanno parte del  milione e 400 mila euro per rifare il look di alcuni istituti superiori della provincia di Frosinone. L’Assessore provinciale all’Edilizia Scolastica e Pubblica Istruzione di Frosinone Gianluca Quadrini rende noto che sono arrivati i fondi stanziati dal Ministero in favore delle scuole. “Nel programma straordinario – spiega l’Assessore Quadrini – stralcio di interventi urgenti del patrimonio scolastico finalizzati alla messa in sicurezza e alla prevenzione e riduzione del rischio connesso alla vulnerabilità degli elementi, anche non strutturali, degli edifici scolastici approvato dal Ministero delle Infrastrutture attraverso il Provveditorato alle Opere Pubbliche sono destinati alle scuole secondarie di secondo grado di competenza della Provincia: euro 1.420.000,00. Ho sollecitato personalmente i funzionari del Ministero che ho accompagnato in diversi sopralluoghi nelle scuole della provincia di Frosinone e quindi oggi raccogliamo i frutti di questo lavoro di verifica e di programmazione degli interventi nell’ambito dell’edilizia scolastica che saranno utilizzati per interventi di manutenzione ordinaria, straordinaria e di ristrutturazione degli edifici. E’ una priorità, per l’Amministrazione del Presidente Iannarilli, la necessità di migliorare la sicurezza degli edifici scolastici che presentano delle criticità, e rendere più vivibili locali che da anni non venivano adeguati, non solo alle nuove normative, ma anche alle nuove esigenze didattiche. Da quasi un anno – conclude Quadrini – sto lavorando quotidianamente e intensamente per reperire e destinare il maggior numero di risorse economiche all’edilizia scolastica di competenza della Provincia”. Di seguito l’elenco degli istituti scolastici di competenza della Provincia che hanno ottenuto i finanziamenti: Liceo Scientifico di Ceccano euro 120.000,00; Istituto Alberghiero di Ceccano euro 430.000,00; ITC di Ceccano euro 120.000,00; ITC di Ceprano 280.000,00; Itcg di Sora euro 330.000,00 e Ipsia di Sora euro 140.000,00.

Fonte PROVINCIA-Scuole-dal-Ministero-arrivano-nuovi-finanziamenti.html

Verso una nuova Regione


VERSO UNA NUOVA REGIONE: sarà lo stesso Autore, Giuseppe Paliotta, assessore provinciale al riordino istituzionale, a presentare martedì 25 maggio, alle ore 11, nell’aula magna Francesco Alviti del Liceo di Ceccano, il suo libro, con la proposta di creazione di una nuova regione Lazio, in cui le province abbiano più peso di quanto ne abbiano attualmente nell’amministrazione regionale. Insieme a lui, gli studenti del Liceo potranno confrontarsi anche con Massimo Ruspandini, assessore provinciale al turismo e alle politiche giovanile. Con loro sarà presente anche l’assessore provinciale alla pubblica istruzione, Gianluca Quadrini. Il tema del libro di Paliotta è appassionate: l’autore infatti, già assessore regionale per circa dieci anni, racconta come in seno alle regione Lazio le province abbiano contato sempre poco. In una intervista recente ha dichiarato: dei 73 consiglieri regionali 53 sono romani, i restanti 20 vengono dalle altre province. Questa è un’anomalia: nella regione Lombardia i consiglieri milanesi sono 12 su 70, eppure Milano è la seconda città d’Italia. Si tratta, secondo Paliotta, di una questione istituzionale e non politica, per garantire una maggiore rappresentanza ai territori della Regione Lazio, in particolare alla Provincia di Frosinone. Altrimenti il rischio è quello di essere fagocitati dalla grande metropoli. Il convegno è organizzato dall’Amminsitrazione Provinciale di Frosinone.

Leggere è il cibo della mente: se mi vuoi bene, regalami un libro


Il Liceo aderisce alla giornata per la promozione della lettura del 23 maggio.

Il calendario storico: le foto


Sabato 22 maggio, nell’Aula Magna Francesco Alviti, è stato presentato il calendario storico artistico di Ceccano. Sono intervenuti il prefetto Cesari, l’on. Mastrangeli, presidente dell’agenzia per la formazione, il dott. Stefano Gizzi, il cons. Caligiore,  Diego Bruni per l’Associazione l’Altra Ceccano, l’arch. Angeletti Latini.

Qui le foto

CalendarioStorico

35 mm di storia: il sangue della guerra in Ciociaria


Immagini rare e sconvolgenti virate sui toni cromatici del rosso. Immagini che a distanza di oltre 60 anni offrono ancora allo spettatore sensazioni forti e indelebili. Un vero pugno allo stomaco. La Storia ripresa nel suo farsi e nel suo divenire, stampata su fotogrammi che, come in una rasoiata della coscienza individuale e collettiva, mostrano gli occhi e i volti dell’umanità disperata, di donne non più mogli no più madri, di bambini non più figli, orfani della speranza e del sorriso.

Immagini del Secondo Conflitto Mondiale lì dove il sangue ha colorato le acque di un fiume e l’ dove il nome di Montecassino è diventato emblema della memoria storica di intere nazioni. Immagini rare e “ferite inguaribili” che, in un mix di insegnamento e di riproposta, raccontano anche ai giovani la storia della nostra terra martoriata nei secoli. Per il sesto e ultimo incontro del seminario “35 mm di Storia” lunedì 24 maggio 2010, alle ore 14.30, presso l’Aula Magna “Francesco Alviti” del Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano, Massimo Cardillo, storico e critico cinematografico che da anni “indaga” e percorre anche i territori del rapporto Cinema-Storia, parlerà della Seconda Guerra Mondiale in Italia con particolare riferimento alla battaglia di Montecassino. Ancora una volta sarà un gigante del cinema, John Huston, a fare la parte del leone con il suo eccezionale “La battaglia di San Pietro” (Infine), un documentario con una lunga storia alle spalle. Si vedranno anche, da un programma della rete “La 7”, una serie di interviste a cura di Corrado Formigli con i volti e le testimonianze di chi, con grande e innocente stupore, proprio a San Pietro Infine qualche anno fa si riconobbe nel film del regista americano. Sarà poi proprio Huston, nel corso del documentario “War Stories” a parlarci di quella sua incredibile esperienza giovanile di cinema in divisa, una vera e propria chiamata alle armi per Hollywood nella Valle del Liri. Un’esperienza citata anche nel suo “Key Largo” – e anche di questo sarà proposta una citazione agli studenti – nelle parole di Humprey Bogart (al fianco di un bellissima Lauren Bacall) che, all’interno di un albergo infestato da gangster, racconta a un vecchio padre, del figlio morto eroicamente a Montecassino: “Solo croci su una collina…su in alto i resti di una chiesa…si vede un fiume da dove è sepolto”. Ovvero: un mito del cinema come Bogart a ricordarci cosa possa significare per gli Americani la parola “Cassino”. Altre citazioni saranno tratte da un incredibile film di propaganda anticomunista dei primi anni ’50, in cui per parla re della guerra di Corea si citano proprio le esperienze dei “Crociati” della “Campagna d’Italia”: “Da Cassino alla Corea” di A. J. Richard, che inizia con le rarissime immagini della ricostruzione dell’Abbazia e con i pulmann dei primi turisti americani al pari delle analoghe immagini di “Montecassino nel cerchio di Fuoco” di Arturo Gemmiti del 1946, film di enorme importanza epocale e documentale con Ubaldo Lay. Altra rarità assoluta sarà l’interpretazione di William Holden  impegnato nel film “La Brigata del Diavolo” che racconta le gesta eroiche di un commando impegnato contro i Tedeschi a Sant’Elia Fiumerapido.

Chiuderanno il pomeriggio sequenze-omaggio tratte dai classici “Roma città aperta” di Roberto Rossellini e da “Le quattro giornate di Napoli” di Nanni Loy con un collegamento telefonico in diretta con un’altra leggenda del cinema italiano: il Direttore della Fotografia Marcello Gatti.

Scrutini finali 2009-2010


Il collegio dei docenti, nella seduta del 20 maggio, ha stabilito le modalità di svolgimento degli scrutini finali con l’indicazione dei criteri generali.

Gli scrutini si svolgeranno il 12 giugno per le classi V e il 14 e il 15  per le altre classi.

I risultati finali saranno pubblicati appena controllati gli aspetti formali delle deliberazioni adottate dai consigli di classe.

I corsi di recupero per gli allievi il cui giudizio sia stato sospeso si svolgeranno entro la prima metà di Luglio.

Le prove di verifica e il completamento dello scrutinio ci saranno a partire dal 30 agosto.

Successivamente saranno pubblicati i rispettivi calendari.

Il calendario artistico 2010


CECCANO _ Sarà il dott. Piero Cesari, a presentare sabato 22 maggio nell’aula magna del Liceo alle ore 11  il calendario artistico di Ceccano. Da un’idea di Stefano Gizzi e di Diego Bruni e grazie alla collaborazione di alcune aziende del territorio, è stata realizzata una pubblicazione con la quale è stato possibile, conoscere le suggestive tradizioni ed i valori spirituali e civili che animarono con incomparabile splendore di costumi, di usanze e di festività, la vita delle nostre popolazioni. Fra le pagine storiche più importanti e suggestive della storia della città di Ceccano, rientra il periodo a cavallo fra il XIX e il XX secolo, quando la città fu al centro di un grande movimento artistico e letterario, certamente favorito dalle figure del marchese Filippo Berardi, del cavaliere del lavoro Stanislao Sindici, fondatore della casa vinicola castel Sindici e del conte Ernesto Gizzi. In quei decenni, Ceccano fu il punto di riferimento di numerosi pittori della scuola romana, fra cui Aurelio Tiratelli, Cesare Tiratelli, Pio Joris e Filippo Mola, che realizzarono numerose e apprezzate vedute della cittadina fabraterna. Anche la presente edizione del calendario vuole essere un contributo alla conoscenza di una tale patrimonio Il calendario è alla sua terza edizione e ora viene presentato agli studenti del Liceo scientifico, che saranno presenti alla lezione del prefetto con i rappresentanti di tutte le classi dell’Istituto fabraterno. E’ un ulteriore proposta alla giovani generazioni per recuperare il patrimonio artistico della cittadina fabraterna.

May prom 2010: la lettera della V A


Gli anni passano , anzi volano, e di colpo ci ritroviamo qui a ripercorrere con la mente attimi e momenti vissuti insieme.
Sembra ieri quando , riuniti tutti nell’aula Magna, aspettavamo con ansia di sapere quale fosse la nostra sezione, quali i nostri compagni e quali i nostri insiegnanti, ma non immaginavamo minimamente cosa significasse VIVERE IL LICEO.
Non immaginavamo come sarebbero state le nostre lezioni di italiano tra le battutine “velatamente maliziose” e la paura dei test a sorpresa del prof. Germani, sempre disponibile nei nostri confronti.
E non conoscevamo neppure la dolcezza e la simpatia della prof. Cavese, che, definendola in termini fisici, sarebbe la rappresentazione vivente della formula V= S/T.
E come potevamo immaginare di essere regrediti alla condizione di “nanoplancton” dalla Bruni?
O di essere prima “dormienti” e poi “polli” per il nostro caro Bellusci che prima o poi finirà sotto accusa per le contiue minacce con l’elastichino!!non si preoccupi prof. per stavolta niente Telefono Azzurro!
E delle lezioni in dialetto ceccanese di Saulo ne vogliamo parlare??della milza che va dagli cor i ci dici “aoh.. a mi m serv ‘l sang!”.
Quanti ricordi ..tra gli atomi carucci carucci che cozzano nelle ore della De Angelis e la luce improvvisa di Caravaggio, come continua a ripetere la Taglialatela.
Un altro pensiero è per chi non c’è più, ma che conserviamo strettamente nel cuore come il fedele accompagnatore delle nostre gite, che ha rallegrato con le sue battute e i suoi sorrisi.
Che altro dire? CI MANCHERETE PROPRIO TUTTI…anche tu, che sei stato molto più di un prof. ,che sei stato un esempio per noi anche nei momenti per te più difficili. Tu che ..sai tutto di tutto e non fai altro che saltare da un argomento all’altro , per poi :”sorelli’,che stavamo a di’?”
dicevamo GRAZIE..parolaccia??..GRAZIE DI TUTTO!!

VI VOGLIAMO BENE
IL V A

Per ben finire


Ecco il calendario di massima delle manifestazioni finali dell’anno scolastico

7-8 giugno Festa della Musica

8 giugno  teatro Antares, al mattino Il Liceo in musica II Memorial Francesco Alviti; in serata Il Liceo in scena, I Memorial Domenico Cipriani. Premiazione dei lavori multimediali

10-13 giugno Corteo storico con convegni, presentazioni di libri e di guide multimediali,  teatro e musiche medievali, rievocazione e giostra dell’anello il 13 giugno

12 giugno chiusura dell’anno scolastico

21 giugno notte prima degli esami: in bocca al lupo, ragazzi! Cena delle V a scuola

Collegio dei docenti il 20 maggio


Il Collegio dei docenti è convocato per il giorno 20 maggio alle ore 15:00 per discutere i seguenti argomenti all’ordine del giorno:

  1. Lettura e approvazione verbale seduta precedente;
  2. Adozione libri di testo a.s. 2010/2011 C.M. n. 38 del 4 marzo 2010;
  3. Criteri generali per la sospensione del giudizio finale e date successivo scrutinio;
  4. P.O.F.  a.s. 2010/11: proposte di integrazioni e modifiche;
  5. Calendario consigli di classe per scrutini finali e adempimenti;
  6. Varie ed eventuali.

Corteo: fotografi in gara


IndieGesta presenta una nuova iniziativa organizzata in collaborazione con il Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano.

Sono aperte le iscrizioni per partecipare alla prima edizione dell’Estemporanea di Fotografia “IRIDE”, nuovo progetto di IndieGesta legato al mondo della fotografia.

Il tema del concorso sarà il Corteo Storico organizzato dal Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano il prossimo 13 Giugno 2010.

Questo il regolamento del concorso:

1) La partecipazione al concorso è aperta a tutti.
2) Il tema del concorso è il Corteo Storico di Ceccano (Fr) in programma il giorno 13 giugno 2010
3) Per poter partecipare è obbligatorio effettuare la pre-iscrizione al concorso entro il 10 giugno 2010, richiedendo il badge di partecipazione via email all’indirizzo info@indiegesta.org indicando le proprie generalità (nome, data di nascita, indirizzo, recapiti). Il badge obbligatorio per partecipare al concorso andrà ritirato il giorno del Corteo, Domenica 13 giugno (orario 14), presso il piazzale antistante il Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano, in viale Fabrateria Vetus, luogo di partenza del corteo.
4) Le foto andranno scattate solo ed esclusivamente nel corso del Corteo Storico del 13 giugno.
5) Due foto, a scelta dell’autore, andranno consegnate all’organizzazione entro il 30 giugno ai fini dell’allestimento della mostra e della relativa premiazione del vincitore. Le modalità di consegna verranno comunicate per tempo a tutti i partecipanti.
6) Le stampe, a colori o in bianco e nero, dovranno essere realizzate in formato 20×30 cm, montate su cartoncino nero ad uso passepartout del formato obbligato di 30×40 cm, esenti da firma o segni di riconoscimento nella parte anteriore, con indicato posteriormente il nome e cognome dell’autore.
7) La giuria, composta da tre esperti del settore, selezionerà nel corso della mostra, che verrà allestita all’interno del Liceo Scientifico di Ceccano in data da definire, il vincitore del concorso, che in una speciale cerimonia di premiazione riceverà il seguente premio:

-Buono Spesa da 100,00 (cento) Euro presso Fotodigital Discount di Ceccano.

8) A tutti i partecipanti sarà rilasciato un attestato di partecipazione.
9) Il giudizio della giuria è insindacabile ed inappellabile, la partecipazione al concorso implica l’accettazione del presente regolamento. L’organizzazione si riserva la facoltà di non accettare immagini la cui realizzazione si presume abbia arrecato danno e offesa al soggetto della stessa o comunque non in linea con lo spirito del concorso.
10) Al termine della mostra le foto entreranno a far parte del patrimonio del Liceo Scientifico di Ceccano.

Per Informazioni:
Email: info@indiegesta.org
Tel. 3281223188

May Prom 2010: la lettera del V C



È difficile cominciare…
Questo momento è arrivato forse troppo in fretta, così quasi inaspettatamente che non troviamo le parole adatte per esprimere quello che proviamo. Succede che conduciamo la nostra vita spensierata, andiamo a rincorrere piccole grandi passioni, sempre alla ricerca di divertimenti, tra le dispute con un professore per quel mezzo voto in più e i pomeriggi in cui ci si chiede se è meglio restare a casa a studiare per recuperare quella materia che non va proprio, oppure uscire con quella persona che pare averci dato una possibilità che è un peccato rifiutare , eppure ad un certo punto ci svegliamo la mattina e ci sembra che qualcosa è cambiato, è un’improvvisa intuizione, l’immediata presa di coscienza di un fenomeno che in realtà non è così immediato, un fenomeno graduale e impercettibile, così esilarante, ma così malinconico: LA MATURITA’.
E di getto tornano alla mente i ricordi ancora vivi di 5 anni meravigliosi trascorsi insieme e ci pare impossibile che stiano già per finire, perché ancora sembra ieri di vederci piccoli piccoli timidi e impacciati dietro quei banchi con il terrore del terribile professor dai tria nomina Silverio Aleandro Giuliani, che poi invece si è rivelato così simpatico e vicino a noi, con le sue lezioni di agricoltura Vallecorsana. E sembra ieri che piano piano la nostra timidezza si è sciolta, almeno per quanto riguarda il nostro carattere, perché per quanto riguarda l’approccio verso (per fare un esempio casuale) i libri di latino, siamo tuttora un pochino timidi e non a caso la professoressa Fumarola, con in mano le nostre versioni, sbatteva dolcemente gli occhi e con un sorriso altrettanto dolce diceva “BURLONI!”. Sembra ieri di vederci faticare per terminare quei 5 giri di campo senza sosta, fatti per un professore il cui motto principale è sempre stato “MENS SANA IN CORPORE SANO”, un professore che si è sempre preso cura di noi e che in tutti i sensi ci ha presi per mano e ci ha insegnato a camminare, e grazie al quale alcuni hanno imparato addirittura a volare, il nostro Saulo Lombardi. Sembra ieri che una donna bionda ed energica ha tentato di insegnarci a parlare l’inglese sfruttando la nostra vivacità di 15enni come potenzialità, rendendoci protagonisti di indimenticabili e formative performances… Ma ora forse dovremo mettere da parte la nostra mondanità in vista degli esami ed impegnarci a più non posso in inglese in questi ultimi giorni… è una promessa alla professoressa Vivoli che ci impegneremo a mantenere, perché forse con lei abbiamo cominciato (e continuato) con il piede sbagliato, e stiamo capendo solo adesso l’importanza e il senso delle sue disposizioni, ma meglio tardi che mai no?
Sembra ieri che una professoressa si era proposta di farci capire di cosa è composta la natura, e da allora fino ad oggi lei, Luisa Messina, ci ha mostrato come funziona tutto, dalle unità più microscopiche degli atomi fino alla scoperta dell’infinito. Quante volte ci ha lasciati a bocca aperta con la sua genialità e la sua fortuna e quante volte ha dato a noi una spiegazione, sempre così precisa, con i suoi occhi luccicanti , a questioni che sembravano impossibili da risolvere. E se lei ci ha mostrato la struttura di tutto lo scibile umano, un’altra persona ci ha insegnato ad analizzare profondamente le cose, e in modo critico e razionale ci siamo interrogato sulla natura, sull’uomo e su noi stessi. Alcune risposte le abbiamo trovate, altre forse le troveremo con il tempo, altre non le troveremo mai, ma è proprio il mistero che albeggia attorno a noi che rende la vita più interessante e degna di essere vissuta… Quindi grazie Massimino, nostro compagno di ricreazioni, passeggiate e maestro di vita…
E così siamo cresciuti in questa piccola giungla che è la scuola e ognuno di noi ha elaborato la propria strategia di sopravvivenza, ciascuna delle quali sfocia nella nostra massima di vita “NGI PENSA’!”.Ormai siamo diventati grandi, lo dice sempre anche la Perone ogni volta che un passaggio dovrebbe venirci in modo automatico, anche se poi i voti sono sempre quelli , passo dopo passo cerchiamo di imparare, e lei ci ha aiutati a sviluppare la nostra logica.
E quest’anno una nuova professoressa entrando nella classe sconosciuta tappezzata di cartelli “MACEROLI RULES” ha esordito con “E MO COMMANN’ I’!”, portando a compimento il viaggio nella letteratura italiana e latina e fornendoci svariati spunti di riflessione interessantissimi e sentiti a suon di battute nelle piccole pause concesseci tra una lezione e l’altra.
E nel proseguire di questo ultimo anno i cartelli si sono moltiplicati insieme alle nostre risate, alle nostre preoccupazioni, alle nostre vicende intrecciate, come emblemi del nostro percorso che da ora in poi continuerà a ramificarsi ripetutamente, ma che conserverà sempre lo stesso tronco di base : il LICEO SCIENTIFICO DI CECCANO. Quindi un ringraziamento speciale ai capisaldi di questo sistema il signor Preside che abbiamo potuto conoscere soltanto quest’anno che abbiamo conquistato l’indipendenza, ma che si è dimostrato da subito una persona correttissima, obiettiva nel valutare le nostre esigenze e sempre e comunque dalla nostra parte, e il professor Alviti, insuperabile colosso della nostra scuola, l’unico che sia con il sole che con la pioggia che con la neve è stato capace di aspettarci ogni mattina davanti alla porta, a volte burbero ma sempre simpaticissimo ha trovato sempre il modo di farci sorridere, che con la sua forza ci ha dimostrato tanto e ci ha dato e continua a darci sempre importantissime lezioni di vita, che ci ha stretti tutti, nessuno escluso, con la sua dolcezza e bontà in un abbraccio caloroso che ora ricambiamo nel modo più sentito.
Abbiamo ripercorso quindi anno per anno tutto il nostro cammino e ringraziato i fautori principali della nostra crescita. Ma c’è qualcuno che manca. Manca davvero, e non possiamo farci nulla. Un altro colosso, insostituibile, l’unico che ci ha presi dal primo per portarci agli esami in quinto. Quell’uomo che ci ha sempre presi in giro fingendosi severo e irremovibile, ma che invece anno dopo anno, mentre noi crescevamo, ha svelato a poco a poco il suo vero carattere fino a giungere a questi ultimi giorni in cui la lezione di Storia dell’Arte era diventata una vera e propria disputa in dialetto ceccanese, perché lui aggiungeva sempre quella frasetta simpatica per sdrammatizzare che noi segnavamo sempre e che ci faceva restare impresse le opere d’arte come non mai. E ci sarebbe ancora molto da dire ma per ora ci fermiamo qui. Grazie prof, per tutto, sappiamo che ci aiuterà da lassù per affrontare gli imminenti esami… Grazie

Il VC (Quintocì)

May Prom: la faciolata del V B