Archivi Blog

Studiare matematica: alcuni consigli


 

Pierluigi Fratangeli stavolta ci dà preziose indicazioni per lo studio della matematica

Studiare matematica a volte fa un po’ paura; si sente spesso, anche dalla bocca di persone molto intelligenti, che la matematica proprio “non entra in testa”. Questo è vero soltanto in due casi: quandol’insegnante non sa spiegare la materia, vale a dire quando non riesce a renderla “digeribile” allo studente, e quando lo studente non sa studiarla.
In questo post daremo alcuni semplici consigli a quanti hanno intenzione di studiare seriamente la matematica (chi volesse imparare ad insegnarla, invece, farà riferimento ad una letteratura diversa).
STRATEGIE DI STUDIO DELLA MATEMATICA

1. Copiare tutti i teoremi, principi e definizioni, attentamente ed esattamente. In questo caso non bisogna mai riassumere le spiegazioni (come invece è importante fare per le altre materie). La matematica impone rigore, precisione, riportando sugli appunti esattamente tutto quello che l’insegnante ha scritto.
2. Riscrivere gli appunti di matematica a penna, poco dopo il termine della spiegazione. 
Riguardare la spiegazione subito dopo la lezione aiuta a fissare i contenuti. L’efficacia di questo modo di agire è stata più volte dimostrata.

3. Cercare di essere ordinati.
Non è vero che il genio matematico è disordinato. La materia impone rigore e precisione; altrimenti si rischia di… dare i numeri!
4. Ripetere continuamente gli esercizi proposti dall’insegnante finché il loro svolgimento non diventi automatico.
L’apprendimento è anche, ma per fortuna non solo, una questione di ripetizione, di addestramento di alcuni passaggi o contenuti a cui bisogna abituarsi.
5. Per ogni ora di lezione occorre passare almeno due ore sui libri.
L’importanza della fatica e dell’applicazione è il preludio a qualsiasi risultato.