Corteo storico il 16 giugno


Finalmente è stato deciso, il corto storico dedicato ad Annibaldo IV de Ceccano si terrà il 16 giugno, con inizio alle 17 al Liceo e conclusione al Castello dei Conti alle ore 20. Purtroppo la fase elettorale al comune di Ceccano, ente organizzatore della manifestazione, ha provocato qualche ritardo. Ma ora chi vorrà partecipare potrà farlo: ci saranno la gostra a cavallo per il VI Palio di Egidia, sbandieratori, musiche medievali e rinascimentali, Hymni ad completorium, cavalieri, guerrieri, dame, cardinali, un grande corteo con centinaia di  personaggi in costume.

Il Castello dei Conti di Ceccano rivivrà sabato il suo antico splendore grazie all’iniziativa del Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano. Il corteo ricorda il passaggio nella cittadina fabraterna di Annibaldo IV, segretario di stato di Clemente VI, ad Avignone. Siamo nel giugno del 1350 ed Annibaldo, legato pontificio nell’Urbe per il II Giubileo, viene inviato dal papa in ambasceria a Napoli, dove regnano Giovanna d’Angiò e Ludovico d’Ungheria.

Il gran principe di Avignone, amico di Petrarca e di Simone Martini, venerato ed osteggiato da re e regine, da guerrieri e da santi, viaggia con un seguito imponente: armati, balestrieri, cappelle musicali, giocolieri, musici, vescovi e cardinali, crociati e servitù, tutti espressione di una grande potenza non soltanto visibile nella ricchezza ma soprattutto nello stile di vita: un anticipatore dei prìncipi del Rinascimento, come l’ha definito il suo biografo Dyckmans. Ad Avignone c’è la testimonianza più importante di tale grandezza: la Médiathèque Ceccano, seconda biblioteca di Francia per l’importanza dei suoi manoscritti, costruita da Annibaldo nei primi decenni del XIV secolo e ancora oggi imponente impronta della forza dei de Ceccano

Annibaldo sarà accolto  da suo fratello, Tommaso II, conte di Ceccano, che mette in mostra la ricchezza di una contea ancor viva e potente: saranno in tanti a rappresentare il trionfo dei de’ Ceccano nello splendore degli abiti del XIV secolo. Al fratello cardinale, Tommaso offre un palio che viene disputato da 6 cavalieri, ciascuno dei quali rappresenta una delle porte della città. Il palio, con l’effige alto medievale di S. Maria a fiume, è intitolato ad  Egidia, madre del Conte Giovanni I de’ Ceccano, una delle prime donne in Europa a recarsi a piedi a Santiago di Compostela, nel 1198. Al termine della giornata la conclusione nel Castello dei Conti. Qui Annibaldo tornerà nel luogo dove era nato verso il 1278: ci sarà la ricostruzione della liturgia ad Completorium, la Compieta, presentata dal Concentus Musicus Fabraternus Josquin Des Pres, diretto da Mauro Gizzi.

Chiunque voglia partecipare al corteo può scrivere una mail a liceoceccano@email.it  procurarsi un abito che sia in tono e mettersi d’accordo con la prof.ssa Alessandrini che cura l’organizzazione della giornata.

Pubblicato il 9 giugno 2012, in Docenti, Il Liceo, Studenti, Uncategorized con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: