Edulife, in videoconferenza per parlare di droga


Seconda videoconferenza per gli allievi del Liceo, stavolta la classe I B, per discutere di droga e di disagio giovanile con i compagni dell’Istituto Caracciolo di Napoli, dell’Itis Majorana di Termoli e dell’Alberghiero Budoni di Arzachena in Sardegna. Grazie ai nuovi media è stato così possibile che un medico specialista dell’ospedale di verona abbia potuto dialogare con quattro classi di studenti, sparse sul territorio italiano, senza doversi muovere dal suo posto di lavoro. La videoconferenza diventa così un’ottima occasione di incontro e discambio fra diverse realtà scolastiche e potrà essere così utilizzata per molteplici iniziative. la partecipazione degli allievi al dibattito è stata entusiastica.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pubblicato il 18 marzo 2013, in Il Liceo con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: