Archivi Blog

Giammarco Claroni al S. Anna di Pisa


Giammarco Claroni, allievo della IV D, ha partecipato alla Scuola Estiva del Sant’Anna di Pisa, il prestigioso Ateneo che cura la ricerca e formazione in ambito internazionale. La Scuola Superiore Sant’Anna è un istituto universitario pubblico a statuto speciale, che opera nel campo delle scienze applicate: Scienze economiche e manageriali, Scienze Giuridiche, Scienze Politiche, Scienze agrarie e biotecnologie, Scienze Mediche e Ingegneria Industriale e dell’Informazione.  La Scuola ha l’obiettivo di sperimentare percorsi innovativi nella ricerca e formazione.  Docenti e ricercatori vivono e interagiscono con gli allievi ogni giorno, in un continuo scambio culturale e intellettuale.  Da qui nascono idee innovative, sviluppate in collaborazione con università, enti, aziende e istituti di ricerca stranieri.
Grazie al suo carattere internazionale, alla formazione di eccellenza e alla comunità scientifica, la Scuola Superiore Sant’Anna si è affermata come punto di riferimento in Italia e all’estero.

Giammarco, nell’ambito del progetto Orientamento Universitario e Lauree scientifiche del Liceo ha superato le prove settive ed è stato ammesso alla Scuola Estiva di Orientamento, questo il suo commento:

L’esperienza della Scuola estiva di Orientamento a Volterra è stata fondamentale non solo nel chiarire l’offerta formativa della Scuola Superiore Sant’Anna, ma anche nel favorire l’instaurarsi di amicizie sincere fra ragazzi di

Giammarco Claroni

tutte le regioni d’Italia; l’incontro con altri studenti meritevoli dagli interessi affini ha sicuramente costituito uno stimolo in più nell’orientamento universitario e nella conferma delle proprie attitudini. Fra seminari, laboratori di ricerca e lavori di gruppo, ma anche sport ed attività ricreative, il soggiorno presso il campus SIAF è stato piacevole e mai noioso: i docenti e i ricercatori che hanno presentato i vari Settori (Economia, Giurisprudenza, Ingegneria, Medicina, Scienze agrarie e Biotecnologie, Scienze politiche) insieme agli ambiti di ricerca, infatti, sono stati sempre in grado di coinvolgere gli studenti, che hanno avuto modo di confrontarsi in prima persona anche con gli allievi ordinari della Scuola Superiore Sant’Anna e di conoscerne così le esperienze, le difficoltà e i traguardi raggiunti durante lo straordinario percorso formativo offerto ogni anno da questo prestigioso istituto universitario.

Giammarco Claroni

Pensare e fare scienza, il Liceo ad Experimenta 3


Trasformare tutta la scuola in un grande laboratorio perché il metodo scientifico diventi un’abitudine di studio per ogni disciplina. La preside Concetta Senese e le prof Di Salvatore e Fiorini sono impegnate a Frascati per Experimenta 3, un progetto del Ministero per diffondere la cultura scientifica tra i giovani.

Si tratta di un seminario aperto a 20 scuole su tutto il territorio nazionale, chiamate a rispondere alle domande come dare spazio al protagonismo degli studenti? Come consentire che essi trovino nella scuola percorsi di approfondimento e di personalizzazione, fino a contemplare una loro possibilità di scelta fra tali percorsi? Come fare in modo che la scelta e la voglia di mettersi alla prova diventino un’abitudine permanente, sia per la formazione personale sia per l’orientamento al proseguimento degli studi?

Organizzato dalla Direzione generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica e dal Comitato per lo Sviluppo della Cultura Scientifica e Tecnologica del MIUR, il dibattito, giunto alla sua terza edizione, è animato da ‘addetti ai lavori’ – docenti delle scuole superiori e dirigenti ministeriali, rappresentanti del mondo universitario e del mondo del lavoro – che hanno contribuito con la loro esperienza alla riforma della scuola e, per alcuni di essi, alla stesura nel 2010 del documento “Experimenta. Pensare e fare scienza”.

La Laboratorialità deve diventare un elemento centrale della metodologia didattica, irrinunciabile per la realizzazione di un apprendimento attivo e consapevole, mirato a stimolare curiosità e meraviglia, pensiero critico e metodo scientifico.  Il Liceo ha già partecipato a due edizioni di Experimenta, con interessanti esperienza laboratoriali, in collaborazione con i dipartimenti scientifici dell’Università di Tor Vergata.

Qui le foto del corso 2010-2011 Il sole dà spettacolo

E’ possibile vedere i risultati dei laboratori ai seguenti link

La nostra stella: il Sole. Stazione per l’osservazione delle variabilità e dei brillamenti solari (stage estivo 2010)

Materiali innovativi per l’astrofisica (stage invernale 2010)

Materiali per la conversione fotovoltaica (stage estivo 2011)

Materiali per ICT (stage estivo 2011)