Archivi Blog

I giovani e il lavoro, la soluzione la dà l’IGS, Impresa Giovani Studenti


igs1di Marta Palombi, Michela Ricci, Alessia Bonomo, Federica Rossi, IV E

Un’impresa di giovani per il lavoro: l’approccio dei giovani con il mondo lavorativo nella società odierna è alquanto problematico; purtroppo è sempre più difficile trovare un impiego e le possibilità di raggiungere lo scopo prefissato sono esigue. In questa visione trova spazio l’iniziativa proposta dall’ IGS (Impresa Giovani Studenti), “Impresa Sociale che mira alla crescita del capitale intellettuale e di eccellenza, alla formazione degli studenti, all’etica degli affari ed alla legalità, alla diffusione dello stare in rete, alla creazione di un efficace raccordo tra mondo degli studi e mondo del lavoro”.

Al progetto ha aderito la classe IVE del Liceo Scientifico di Ceccano (FR): sotto il nome di “Plug-in Company”, i ragazzi dovranno gestire una reale agenzia di comunicazione per far conoscere e pubblicizzare nella provincia l’azienda produttrice di software gestionali, la Mondoesa Lazio. E’ un’opportunità non indifferente, che i ragazzi sfrutteranno con la massima serietà ed operosità, avendo come punto cardine la correttezza e la consapevolezza di avere per le mani una grande responsabilità.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle opportunità di alternanza scuola lavoro offerte dal Liceo

Annunci

Tempo di scelte: sabato 19, Scuola aperta al Liceo di Ceccano


fontaineTempo di scelte: sabato 19 gennaio  il Liceo di Ceccano  si apre agli alunni e alle famiglie. E’ l’appuntamento dell’open day, della Scuola aperta appunto in cui al mattino, i ragazzi di III media  potranno partecipare all’attività escursionistica che concluderà la settimana di pausa didattica per il recupero e l’approfondimento, e al pomeriggio, dalle 14,30 alle 18, sarà possibile sperimentare nei laboratori di chimica e fisica, cimentarsi con le lingue, incontrarsi con i compagni delle classi più grandi, conoscere spazi e ambienti, muoversi liberamente in quelle aule che li vedranno protagonisti per i prossimi 5 anni.  I genitori, chiamati a sostenere i loro figli in questo momento impegnativo, potranno avere un’illustrazione delle caratteristiche fondamentali del Liceo sia dal punto di vista educativo che disciplinare. L’appuntamento per loro è alle 17. Scuola aperta si aggiunge a 7 giorni al Liceo, l’iniziativa che consente a tutti gli alunni di III media di poter frequentare il sabato mattina in una classe del liceo così per assaggiare gli studi liceali e trovarsi in qualche maniera acclimatati.

Coloro che poi si iscriveranno avranno la possibilità, nel mese di maggio, di frequentare per altri tre giorni.

ma come aiutare i ragazzi a decidere? Il Liceo ha preparato un questionario di autovalutazione con 5 domande:

1. cosa voglio fare da grande? qual è il mio sogno verso il quale voglio orientare il mio itinerario di studi?
2. se voglio fare una professione per cui è richiesta una laurea e perciò voglio frequentare un liceo per prepararmi meglio, mi rendo conto che saranno necessari almeno 8 anni?
3. se mi rendo conto di questo, sono consapevole che dovranno essere anni di studio serio ed intenso?
4. se ritenessi il liceo scientifico il coach migliore per realizzare il mio sogno, qual è il mio rapporto con la matematica?
5. mi rendo conto di quanto sia importante imparare le lingue straniere per l’inserimento nel mondo del lavoro?

In bocca al lupo!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pensare e fare scienza, il Liceo ad Experimenta 3


Trasformare tutta la scuola in un grande laboratorio perché il metodo scientifico diventi un’abitudine di studio per ogni disciplina. La preside Concetta Senese e le prof Di Salvatore e Fiorini sono impegnate a Frascati per Experimenta 3, un progetto del Ministero per diffondere la cultura scientifica tra i giovani.

Si tratta di un seminario aperto a 20 scuole su tutto il territorio nazionale, chiamate a rispondere alle domande come dare spazio al protagonismo degli studenti? Come consentire che essi trovino nella scuola percorsi di approfondimento e di personalizzazione, fino a contemplare una loro possibilità di scelta fra tali percorsi? Come fare in modo che la scelta e la voglia di mettersi alla prova diventino un’abitudine permanente, sia per la formazione personale sia per l’orientamento al proseguimento degli studi?

Organizzato dalla Direzione generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica e dal Comitato per lo Sviluppo della Cultura Scientifica e Tecnologica del MIUR, il dibattito, giunto alla sua terza edizione, è animato da ‘addetti ai lavori’ – docenti delle scuole superiori e dirigenti ministeriali, rappresentanti del mondo universitario e del mondo del lavoro – che hanno contribuito con la loro esperienza alla riforma della scuola e, per alcuni di essi, alla stesura nel 2010 del documento “Experimenta. Pensare e fare scienza”.

La Laboratorialità deve diventare un elemento centrale della metodologia didattica, irrinunciabile per la realizzazione di un apprendimento attivo e consapevole, mirato a stimolare curiosità e meraviglia, pensiero critico e metodo scientifico.  Il Liceo ha già partecipato a due edizioni di Experimenta, con interessanti esperienza laboratoriali, in collaborazione con i dipartimenti scientifici dell’Università di Tor Vergata.

Qui le foto del corso 2010-2011 Il sole dà spettacolo

E’ possibile vedere i risultati dei laboratori ai seguenti link

La nostra stella: il Sole. Stazione per l’osservazione delle variabilità e dei brillamenti solari (stage estivo 2010)

Materiali innovativi per l’astrofisica (stage invernale 2010)

Materiali per la conversione fotovoltaica (stage estivo 2011)

Materiali per ICT (stage estivo 2011)



Tempo di scelte, porte aperte


Una ouverture per capire se sia la scelta giusta, il coach adatto per il futuro. E’ questo il senso di Tempo di scelte, porte aperte, la manifestazione che consentirà agli allievi delle III medie di vivere una giornata al Liceo di Ceccano. Gli allievi che lo vorranno e le loro famiglie potranno visitare la scuola sabato 21 gennaio: nella mattinata saranno inseriti direttamente nelle classi insieme ai liceali così che possano respirare l’atmosfera della nuova scuola. Nel pomeriggio poi ci saranno una serie di attività che andranno dalla presentazione di alcuni lavori multimediali preparati dalle classi, ad un assaggio delle lezioni di spagnolo e francese nei laboratori lingustici, storia e filosofia nell’aula multimediale, scienze con gli esperimenti nel laboratorio, matematica e fisica. L’obiettivo della giornata è quello di offrire ai ragazzi, in questo tempo di scelte importanti per la loro vita, un ulteriore momento di riflessione che li aiuti a rispondere alle cinque domande fondamentali dell’orientamento scolastico: 
1. cosa voglio fare da grande? qual è il mio sogno verso il quale voglio orientare il mio itinerario di studi?
2. se voglio fare una professione per cui è richiesta una laurea e perciò voglio frequentare un liceo per prepararmi meglio, mi rendo conto che saranno necessari almeno 8 anni?
3. se mi rendo conto di questo, sono consapevole che dovranno essere anni di studio serio ed intenso?
4. se ritenessi il liceo scientifico il coach migliore per realizzare il mio sogno, qual è il mio rapporto con la matematica?
5. mi rendo conto di quanto sia importante imparare le lingue straniere per l’inserimento nel mondo del lavoro?

Alle 17 ci sarà un incontro con tutti i genitori che potranno confrontarsi con alcuni degli insegnanti del Liceo e con la preside, prof.ssa Concetta Senese.

Agli allievi che si iscriveranno al Liceo verranno poi offerte, in primavera, altre tre giornate di vita liceale, proprio per superare in maniera quanto più rapida possibile il normale senso di estraneità e di imbarazzo che riguarda tutti gli allievi nel passaggio dalla scuola media a quella superiore.