Archivi Blog

Barcellona e Sicilia, alla scoperta delle radici dell’Europa


euLa Sicilia dei Cartaginesi e dei Normanni, quella dei Greci e degli Aragonesi, il sogno di Federico II, il barocco, Caravaggio, i paesaggi e la gastronomia per le II Classi; una grande città, capitale d’Europa, Barcellona, esempio di coniugazione formidabile tra passato e prospettiva futura, dal Barrio dalla Sagrada Familia, al Duomo con gli stendardi di Lepanto per le V. Nell’ambito del progetto Destinazione Europa, partono lunedì 31 marzo due viaggi di istruzione alla ricerca delle radici culturali del nostro continente. Il 3 aprile poi partiranno i ragazzi dello stage linguistico di inglese a Londra.

Qui due filmati di presentazione, il primo per Barcellona, il secondo per la Sicilia

 

 

 

Sicilia, arte ed amicizia


Qui le bellissime foto del viaggio d’istruzione delle II, in Sicilia sui passi di Federico, stupor mundi.

Arte#

Sicilia

Sicilia, Londra, Berlino per capire l’Europa e il mondo


gli allievi del Liceo nella Salle des Fetes di Avignone

Sicilia, culla della civiltà mediterranea, Londra e Berlino, capitali mondiali, avverse e complementari, sedi di decisioni tremende e fondamentali per la storia d’Europa: queste le mete delle classi I, II, e V del Liceo che saranno impegnate in viaggi di istruzione e stages linguistici dal 30 al 6 aprile. Il tutto si inserisce nel programma Destinazione Europa che ha l’obiettivo di aiutare gli allievi a rendersi conto di quanto sia importante un’educazione all’interculturalità e ad una dimensione internazionale della vita. Le classi II saranno in Sicilia, sui passi di Federico II, lo Stupor Mundi, le I e le IV in Inghilterra, per lo stage linguistico a Londra, e le V a Berlino, viaggio finale del quinquennio.

Destinazione Europa, iniziata ad ottobre con il viaggio ad Avignone, Sui passi di Annibaldo, e continuata poi con la stage di Spagnolo a Sevilla,  proseguirà ancora dal 15 al 22 aprile con l’arrivo a Ceccano di ragazzi provenienti da Cambridge, da Treviri e da Schjindel che, insieme ai ragazzi italiani, lavoreranno sul tema della cultura del Rinascimento italiano.

Infine, nel mese di maggio, i ragazzi delle I del Linguistico saranno in Francia, per lo scambio con gli allievi di Plouzanée, in Bretagna.