Archivi Blog

17 marzo – “Giornata dell’Unità nazionale, della Costituzione, dell’inno e della bandiera”


marinaCon la legge 23 novembre 2012, n. 222  è stata istituita la “Giornata dell’Unità nazionale, della Costituzione, dell’inno e della bandiera” da celebrarsi il 17 marzo di ogni anno, nel giorno della proclamazione nel 1861 dell’Unità d’Italia.  L’anniversario dell’Unità d’Italia viene fatto coincidere in quella data, ricordando la promulgazione della legge numero 4671, del Regno di Sardegna, con la quale il 17 marzo 1861 Vittorio Emanuele II proclamò ufficialmente la nascita del Regno d’Italia, assumendone il titolo di re per sé e per i suoi successori. Il 17 marzo 1861, rappresenta un approdo di un lungo e difficile percorso di unificazione nazionale e allo stesso tempo inizio della nostra storia comune.

Il Liceo partecipa alla Giornata dedicando spazi di riflessione nelle classi e ricordando quanti, con la loro vita e la loro dedizione, hanno consentito all’Italia di essere indipendente e di conseguire tanti importanti risultati. Inoltre, la comunità educante del Liceo si impegna a far sempre meglio il proprio dovere, consapevole che soltanto dall’impegno di ciascuno potrò derivare un vero miglioramento della nostra bella Italia

 

Madonna mia, qui devo vivere? Italian Women in Chicago, il Liceo all’Archivio di Stato


italian womenMadonna Mia! Qui debbo vivere? è il sottotitolo di Italian Women in Chicago, una ricerca storiografica sugli immigrati italiani a Chicago, molti dei quali provenienti da Amaseno, che sarà presentata lunedì 17 marzo a Roma nella sede centrale dell’Archivio di Stato. Due classi del linguistico parteciperanno all’evento che sarà in gran parte in inglese. Il libro è un’antologia che narra le esperienze delle donne Italo – Americane vissute a Chicago  nel XX secolo tramite episodi, memorie e poesie che ne esprimono l’essenza privata e sociale. Il libro tratta esclusivamente di donne mentre fino ad oggi l’emigrante italiana è stata sempre descritta esclusivamente come madre e moglie quasi priva di una vita al di fuori delle mura domestiche e questo fa del libro una produzione decisamente singolare. Le donne di cui invece si parla nel libro si rivelano businesswomen, donne di politica, scrittrici di racconti, professoresse, tutte donne che hanno altamente influenzato la vita degli immigrati nelle zone in cui iasachicagolastoriavivevano. La presentazione è inserita all’interno del programma delle manifestazioni organizzate dall’Archivio Centrale dello Stato in occasione della Festa della Donna. Gloria Nardini è professoressa in pensione dall’Università dell’Illinois a Chicago in scienze della comunicazione e letteratura americana. Il suo primo libro si chiama “Che bella figura! The power of performance in an Italian ladies’ club in Chicago”  E’ un’etnografia di un gruppo di donne, per la maggior parte lucchesi, e del loro comportamento in un club ricreativo originariamente ideato dai loro mariti. Ha scritto numerosi articoli e partecipato a numerosi convegni sia negli Stati Uniti che in Italia. Ha collaborato con Dominic Candeloro, storico della comunità italo americana di Chicago, e Kathy Catrambone, nota giornalista nella stesura e scrittura di quest’ultimo libro “Italian Women in Chicago. Madonna mia! Qui debbo vivere?”. La Nardini vive attualmente tra Chicago e Barga, paesino della Toscana in provincia di Lucca di cui era originario suo marito Francesco.

Qui la presentazione del libro a cura di Kathy Catrambone Italian Women in Chicago, presentazione

Buon compleanno, Italia!


17 marzo 2013

17marzo

17 marzo: una data che ha un forte valore simbolico per l’Italia.

Il valore simbolico  sta nel fatto che essa corrisponde al giorno in cui, nel 1861, fu proclamato il Regno d’Italia, sicché da una parte essa rappresenta un punto di arrivo nel percorso dell’unificazione nazionale, dall’altra, sta  a significare ed ad esaltare  il punto di partenza nel percorso che ha portato al completamento dell’unificazione della penisola italiana.

Fu allora, infatti, 150 anni or sono, che nel 1861 fu proclamato il Regno d’Italia.
Per tali motivi il Consiglio dei Ministri ha istituito, su proposta del Sottosegretario di Stato con delega alla comunicazione e all’editoria, Paolo Peluffo, la “Giornata dell’Anniversario dell’Unità d’Italia”, quale festività civile – ai sensi dell’art. 3 della legge 27 maggio 1949, n. 260, da celebrarsi il 17 marzo di ogni anno.

Continua qui http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/giornata_unita_italia/index.html

150… più uno per l’Italia


A conclusione dell’anno dedicato ai 150 anni dell’Unità d’Italia, il Liceo vuole dedicare la giornata del 17 marzo 2012, anniversario della proclamazione dell’Unità, al ricordo di tutti coloro che con la loro vita e con la loro dedizione hanno consentito all’Italia di essere una Nazione libera e moderna. Sarà anche l’occasione per rinnovare il personale impegno di cittadinanza attiva, secondo le indicazioni della Costituzione Repubblicana:

Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.

Nell’aula magna Francesco Alviti, a partire dalle ore 10, una installazione multimediale, dal titolo 150+1,  predisposta dagli insegnanti di storia e filosofia, aiuterà la riflessione. Ciascun insegnante, nell’ambito della propria libertà di insegnamento potrà decidere di avvalersi di questa opportunità o di dedicare un’attenzione specifica nelle proprie lezioni.

Alle ore 11,45, un minuto di silenzio ricorderà coloro che, in ogni vicenda della storia d’Italia, hanno dato la loro vita per l’ideale dell’Unità.

Qui il filmato della manifestazione del 17 marzo 2011 canali.php?ch=5&id=325

Le parole del Presidente Napolitano 150-anni-d%e2%80%99italia-le-parole-del-presidente

L’Inno cantato da 700 ragazzi in-700-cantano-linno-di-mameli

Materiali per approfondire

Il Risorgimento nell’arte

ricerca_risultati.asp?SC_NDD=Italia&ricerca_s=risorgimento&andor=and&andnot=

I nostri primi 150 anni

i-nostri-primi-150-403871852.shtml

i-primi-150-anni-italiani-maturita-3055922995.shtml

unita_italia.pdf

150anni.pdf