Archivi Blog

Liceo 2.0 con Edunet: le tecnologie cambiano la didattica


uniclam600 questionari somministrati e raccolti in 5 minuti, elaborazione automatica delle risposte, costruzione di grafici riassuntivi: tutto in meno di un quarto d’ora e senza utilizzare un solo foglio di carta, né consumare costosi toner. E’ una delle ultime esperienze realizzate al Liceo di Ceccano grazie all’utilizzo intensivo della nuove tecnologie e alla metodologia BYOD. L’operazione è stata resa possibile grazie alla concomitanza di tanti fattori favorevoli, riuniti in un un’unica progettazione di sistema: innanzitutto la disponibilità della connessione a banda ultralarga, con una capacità di 100 Mbps simmetrici, sia per scaricare che contenuti che per immetterne in rete, garantiti dalla rete GARR; poi Stampaun’architettura della wireless interna alla scuola in grado di poter gestire fino a 5000 apparati contemporaneamente, quindi la possibilità offerta a tutti gli allievi di utilizzare la rete ultraveloce, grazie ad Eduroam, che riunisce università ed istituzioni di ricerca, con l’accesso singolo per ogni allievo che si collega alla rete con le credenziali del registro elettronico. Tutti gli allievi hanno poi la disponibilità delle Google apps for education, con gli strumenti di condivisione ed archiviazione con spazio illimitato e le applicazioni di  comunicazione interattiva e di produzione multimediale. Tutto questo consente a ciascuno, allievo o professore, di navigare in maniera sicura ed affidabile ad internet: in tali condizioni la metodologia BYOD (bring your own device, porta il tuo dispositivo) è possibile ed efficace. Così il telefonino a scuola non è il nemico da combattere ma strumento privilegiato per la ricerca e la condivisione di contenuti, obiettivo tradizionale della comunità scolastica. Il BYOD del Liceo di Ceccano sarà presentato mercoledì 11 marzo all’Università di Cassino, della cui rete il Liceo di Ceccano fa parte, nel corso del convegno di presentazione della rete Edunet che dall’ateneo cassinate dà connessione alle scuole del territorio provinciale.

Annunci

La palestra digitale, aperta a tutti, anche ai nonni


foto nonniIl Liceo come palestra digitale si apre ai nonni: si sono messi nei banchi come quando andavano a scuola tanti anni fa, hanno acceso i computer e cominciato ad esplorare la rete. I nonni tornano a scuola per imparare il mondo digitale, grazie alla palestra del Liceo e alla collaborazione tra due associazioni, I Fabraterni che hanno preso l’iniziativa e l’Associazione Sirio che si è dichiarata disponibile ad insegnare agli anziani quante risorse per la vita si celino dietro i freddi schermi dei computer. E così windows, app, android, internet, chrome, navigatori, condivisione, posta elettronica, facebook cessano di essere parole e nomi da ragazzi e diventano preziosi strumenti per ogni stagione della vita. Inoltre tutto questo serve a mantenere i propri diritti di cittadinanza che oggi sempre di più si sposano c0n le nuove tecnologie.  Il Liceo apre duqnue la sua palestra digitale a chi vuole confrontarsi con la realtà dei nuovi media. Un bravo ai coraggiosi nonnetti che tornano a scuola ed un encomio solenne alla disponibilità dei ragazzi di Sirio, sempre generosi nel servizio educativo.

Qui le altre foto della prima giornata del corso, iniziato lunedì 17 novembre

https://plus.google.com/photos/118225981688438405863/albums/6082695876852450177

Docenti a scuola per imparare


Continua la formazione dei docenti sulle nuove opportunità offerte dalla piattaforma digitale. Mercoledì 3 settembre alle 9,30 Google classroom e alle 10,30 la piattaforma Moodle, già in uso lo scorso anno.

googleapp

Qui un video di presentazione di Moodle

https://onedrive.live.com/?cid=067A9F3E25A38C12&id=67A9F3E25A38C12%2115963&v=3

 

Al Liceo, il premio del Linux Day


Il Liceo ha ricevuto il premio del Linux Day, svoltosi a Ceccano nei giorni 26 e 27 di ottobre, per essersi distinto nel campo della didattica informatica

linux