Archivi Blog

Le aziende del futuro, la scuola del presente


cisco1La Cisco International, azienda leader nel mondo per la creazione di reti informatiche, ha pubblicato quelle che ritiene essere le caratteristiche del lavoro nelle aziende del futuro. Con soddisfazione il Liceo ritiene di offrirle già ora ai suoi studenti e ai suoi insegnanti. Cisco individua 5 caratteristiche del lavoro nel futuro:

1. tutti sempre connessi

2. ad ognuno il proprio strumento di lavoro

3. possibilità per tutti di videoconferenza a distanza

4. giusta infrastruttura per sostenere le applicazioni utilizzate

5. politica di protezione della rete con identità unica

Il Liceo di Ceccano ha già disponibili queste 5 caratteristiche:

  1. connessione per tutti, con metodologia BYOD
  2. ad ognuno il proprio strumento di lavoro che consenta di interagire in ogni momento ed in ogni luogo, per creare, visualizzare, modificare e collaborare in tempo reale, con un cloud a spazio illimitato, per memorizzare i documenti in una posizione centrale,  visualizzare e condividere informazioni, cercare i contenuti.
  1. utilizzo intensivo delle modalità di videoconferenza  per migliorare la comunicazione, generare fiducia ed eliminare gli errori.
  2. connessione a banda ultralarga 100Mbps simmetrici con rete GARR, in ponte radio, implementabile ad 1Gbps nel momento del collegamento in fibra perché il BYOD, la video collaborazione  e le applicazioni cloud-based necessitano di una infrastruttura solida, capace di supportare queste innovazioni.
  • cisco2Soluzioni di videoconferenza di qualità professionale su misura
  • Accesso cloud pubblico e privato
  • Sofisticate app di produzione e collaborazione
  • Gestione della sicurezza su postazioni multiple e dispositivi di diverso tipo
  1. sicurezza della rete affidata al GARR con identificazione univoca dell’accesso ad identità unica, con una policy di sicurezza globale per
  • Proteggere la propria rete WAN.
  • Aumentare la visibilità del traffico, con link pubblico sul sito del GARR
  • Automatizzare l’applicazione delle policy.

Tutto questo è stato possibile grazie alle sinergie attivate con diversi soggetti: il Consorzio GARR, la rete EDUNet dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, la Federazione Eduroam, Google for education, il Gruppo Spaggiari Scuola Viva, l’Associazione Culturale Sirio, le aziende Aviproject di Stefano Cavese, Ufficio 2000 di Angelo Spinelli, Frosinone Wireless

Annunci

Il Prefetto ai liceali: cercate il lavoro, scovate il lavoro, combattete per il lavoro


prefetto card

l’allievo Qazim Xhaysa e la preside presentano al Prefetto il Museo Virtuale

prefE’ venuta al Liceo per consegnare la Costituzione ai ragazzi maggiorenni, il segno che il Liceo ha scelto per esaltare l’ingresso nell’età adulta da parte dei ragazzi che acquisiscono la pienezza dei diritti civili: ma non si è fermata ad una celebrazione di prammatica. E’ andata invece a fondo nei problemi, in particolare quelli del lavoro: nel primo articolo della Costituzione, ha detto il prefetto Zarrilli, il lavoro viene evidenziato come basilare per la vita della Repubblica: ma il lavoro, ha detto il prefetto, non ci viene regalato, ce lo dobbiamo conquistare con i nostri sacrifici i nostri studi. ed oggi il lavoro va anche inventato soprattutto mettendo in campo le nuove risorse della tecnologia. Proprio la tecnologia ha caratterizzato la vista del Prefetto, accolto dalla banda del Liceo con l’Inno Nazionale e dal saluto dei Gonfaloni.  Infatti gli allievi del Liceo hanno presentato il museo virtuale, l’installazione nell’atrio del Liceo, che grazie alla realtà aumentata e ad una scatolina di cartone consente di viaggiare nei musei del territorio e in quelli di tutto il mondo con immagini in 3D, tutto realizzato appunto dagli allievi del Liceo di Ceccano, nell’ambito delle attività dell’alternanza scuola lavoro. Il prefetto ha quindi affidato la Costituzione ai ragazzi: insieme prefetto candidatialla dott.ssa Zarrilli, alla cerimonia ha partecipato il presidente della Provincia, l’avv. Antonio Pompeo che ha rivolto parole di incoraggiamento ai giovani studenti. Tra il pubblico, i due candidati al ballottaggio per il sindaco di Ceccano, Roberto Caligiore e Luigi Compagnone: con loro, la giovanissima nei consigliera Ginevra Bianchini, ex allieva del Liceo.

qui le altre foto, a cura di Giulia Ranieri

Lavorare con la musica e con il suono? Sì al Crea del Conservatorio


crea reficeLavorare con la musica e la gestione del suono. E’ possibile? Certo e lunedì 18 maggio la tecnologia e la musica incontreranno i ragazzi del Liceo. Nell’ambito delle attività di orientamento universitario, si svolgerà in aula magna alle ore 11.15 un incontro  sulle competenze  di Tecnico di sala di registrazione. Il corso universitario triennale, aperto presso il Conservatorio Licinio Refice di Frosinone, offre sbocchi professionali in campo musicale, cinema, tv e media, palmari, videogiochi, dvd, web, pubblicità, installazioni sonore, sound art, eventi aziendali e fieristici. Interverranno i professori  Marco Massimi e Francesco Paris. del  Centro di Ricerca ed Elaborazione Audiovisiva, CREA, del Conservatorio Licinio Refice di Frosinone che si occupa anche della musica elettronica. I prof del Conservatorio terranno una lectio magistralis dal titolo Working with music
Le classi potranno partecipare con l’assenso degli insegnanti. E’ possibile consentire anche la partecipazione di gruppi o anche di singoli studenti che non siano impegnati nelle prove di verifica

Il lavoro ieri, oggi, domani, la CGIL provinciale celebra il 1° maggio al Liceo di Ceccano


4maggioSarà Laura Collinoli, giornalista de La Provincia, a moderare il dibattito nel convegno che la CGIL provinciale terrà lunedì 4 maggio alle ore 11,15 nell’Aula Magna Francesco Alviti del Liceo di Ceccano. Al centro dell’attenzione il lavoro naturalmente, cercando di comprendere le trasformazioni che hanno riguardato quasto ambito centrale dell’esperienza umana. Al dibattito parteciperanno i vertici dell’organizzazione sindacale frusinate Maria Antonietta Brunelli, segretaria provinciale della Lega SPI, Guido Tomassi, segretario generale della CGIL, e Corrado Felici, direttore di Unindustria Frosinone. L’iniziativa si aprirà con la presentazione di un’intervista al sen. Angelo Compagnoni, dal titolo L’onorevole contadino.

Il convegno sarà trasmesso in diretta streaming sul sito del Liceo

Sicurezza, un tuo diritto, un tuo dovere


E’ questo il tema che i ragazzi del Liceo impegnati nell’esperienza di alternanza scuola lavoro, presenteranno mercoledì 29 aprile, dalle 9,30, in Piazza Municipio a Ceccano. Gli allievi simulano un’impresa, ha nome Wave,  che sostiene un’azienda vera, la RINCAR, di cui  metteranno in evidenza sia gli aspetti produttivi che soprattutto quelli relativi alla gestione della sicurezza sul lavoro. Incontro da non perdere.

sicurezza

Ragazzi al lavoro, un’agenzia di pubblicità


rincarGli allievi del Liceo, nell’ambito delle attività di alternanza scuola lavoro, hanno costituito un’agenzia di promozione per aziende. Ecco il loro comunicato per lo stand in Piazza Municipio,  a Ceccano, mercoledì 29 aprile, dalle 9,30 alle 12. Per avere Info sull’attività

di Ilaria Liburdi, Elisa Lauretti, Francesca Crocca, III E

La Rincar è un’azienda a conduzione familiare con sede a Patrica. Si occupa di vendita, noleggio, assistenza e riparazione di carrelli elevatori, piattaforme aeree, mini escavatori, gruppi elettrogeni e pulizia industriale; inoltre dispone di una sala corsi di circa 70-80 Mq. per l’abilitazione all’utilizzo delle attrezzature di lavoro e formazione sulla sicurezza sul lavoro, infatti la sicurezza è il fulcro attorno a cui ruota il sistema aziendale della “Rinaldi carrelli elevatori”, poiché ,al giorno d’oggi, è un fattore indispensabile  nel mondo del lavoro, in particolare nel campo industriale. I corsi sull’abilitazione si dividono in sessione teorica (aula) e pratica (prova su campo); mentre quelli sulla sicurezza prevedono preparazione a primo soccorso, intervento antincendio, RLS, RSPP e recentemente sono stati introdotti due nuovi corsi: preposto e spazi confinanti. Essi si basano sul decreto legislativo 81/08, che si applica a tutti i settori di attività, pubblici e privati e a tutte le tipologie di rischio. Leggi il resto di questa voce

Destinazione Europa, tornano dalla Spagna, vengono dalla Bretagna


plouzGiorno importante per Destinazione Europa: tornano oggi da Valencia gli allievi del Liceo che hanno partecipato allo stage di lingua spagnola ed arrivano gli ospiti francesi di Plouzané in Bretagna. I primi sono stati nella città spagnola per una settimana full immersion per lo spagnolo. Gli altri saranno ospitati dalle famiglie degli allievi del Liceo, in particolare le classi I B e I G, per una settimana. Si tratta dello scambio che vedrà poi i ragazzi italiani in Francia alla fine del mese. Plouzané è città della Bretagna, confinante con Brest, ed è gemellata con Ceccano, il cui municipio sostiene le attività previste dallo scambio. Venerdì mattina i ragazzi francesiplou accompagnati dai loro insegnanti saranno ricevuti a Palazzo Antonelli, dopo aver visitato il castello dei Conti. Gli allievi bretoni, che frequentano il College Victoire Daubré in Bretagna, rimarranno a Ceccano per una settimana. Per loro, il programma del soggiorno prevede tutta una serie di attività di studio e di confronto, in particolare per la civiltà romana.

Destinazione Europa proseguirà con stages linguistici (Londra e Dublino) scambi, con Vannes, in Francia, e viaggi di istruzione a Praga, Cracovia e a Torino. In Irlanda e in Polonia andranno anche gli allievi impegnati nell’alternanza scuola lavoro all’estero.

Il Liceo in orbita, lavorare nello spazio, la presentazione dell’ing. Baldesi


Ecco la presentazione utilizzata dall’ing. Baldesi per illustrare l’ESA (European Space Agency) e le possibilità di lavoro

lav esaQui presentazione

 

Gli allievi del Liceo al lavoro, in Portogallo e in Francia


barcelosEsperienze di lavoro all’estero per gli allievi del Liceo di Ceccano: 3 di loro sono in Portogallo a Barcelos, altri due saranno a Plouzané in Bretagna a partire da domenica prossima. Non sono lì per turismo ma a lavorare: è una delle opportunità che il Liceo offre ai propri alunni nell’ambito del programma alternanza scuola lavoro e nella direzione della internazionalizzazione del curriculum degli studi: una settimana all’estero, da soli, forgia  il carattere delle persone, le rende più autonome, fa assumere loro responsabilità che a volte l’ala protettiva della famiglia non fa emergere. Così le 5 allieve del Liceo sono ora a lavorare , in un’esperienza che offrirà loro riflessioni di orientamento professionale, arricchirà il loro curriculum vitae ma soprattutto le farà crescere come donne e come cittadine d’Europa.

Lo stage in Portogallo è organizzato grazie al contributo di Innova, l’agenzia della Camera di Commercio di Frosinone

Alternanza scuola lavoro, 18 studenti del liceo in enti e aziende


foto tor vergataSaranno impiegati nella Biblioteca di Ceccano e in quella di Frosinone, al museo dell’energia di Ripi, e a quello archeologico di Frosinone. Sono 18 ragazzi del Liceo che partecipano all’alternanza scuola lavoro, per due settimane in un anno, per un progetto che ha come nome I musei e le biblioteche nell’era dell’informatica. i ragazzi sperimenteranno i ritmi del lavoro, i doveri e i diritti di chi è impegnato nelle diverse attività e metteranno alla prova le competenze acquisite in questi anni di scuola. L’alternanza scuola lavoro è una delle idee più importanti ed impegnative nella vita della scuola superiore, che tra i suoi compiti ha quello di orientare i ragazzi nelle scelte professionali. Si tratta anche di una novità per il Liceo che ha avuto per la prima volta quest’anno il finanziamento necessario.

L’alternanza scuola lavoro è una delle tante opportunità che il Liceo offre ai propri allievi per misurarsi con la realtà esterna. L’iniziativa è coordinata dalla prof.ssa Maria Rosaria Di Salvatore.

Attenzione, voucher per la formazione entro il 10 settembre


goo1Scadrà il 10 settembre il termine per chiedere alla Provincia di Frosinone il voucher per accedere ai corsi di formazione del catalogo regionale. Le opportunità sono fruibili da tutti,  anche dagli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori, quelli che appunto si trovino nel cosiddetto obbligo formativo e soprattutto a coloro che si sono appena diplomati.

Qui l’elenco di tutte le opportunità http://www.provincia.fr.it/public/Formazione/Catalogo_Voucher_all.1_det2421_2014.pdf

E qui tutte le indicazioni per accedere al voucher http://www.provincia.fr.it/sxshowcontent.aspx?sxl2=196&sxl1=5

I giovani e il lavoro, la soluzione la dà l’IGS, Impresa Giovani Studenti


igs1di Marta Palombi, Michela Ricci, Alessia Bonomo, Federica Rossi, IV E

Un’impresa di giovani per il lavoro: l’approccio dei giovani con il mondo lavorativo nella società odierna è alquanto problematico; purtroppo è sempre più difficile trovare un impiego e le possibilità di raggiungere lo scopo prefissato sono esigue. In questa visione trova spazio l’iniziativa proposta dall’ IGS (Impresa Giovani Studenti), “Impresa Sociale che mira alla crescita del capitale intellettuale e di eccellenza, alla formazione degli studenti, all’etica degli affari ed alla legalità, alla diffusione dello stare in rete, alla creazione di un efficace raccordo tra mondo degli studi e mondo del lavoro”.

Al progetto ha aderito la classe IVE del Liceo Scientifico di Ceccano (FR): sotto il nome di “Plug-in Company”, i ragazzi dovranno gestire una reale agenzia di comunicazione per far conoscere e pubblicizzare nella provincia l’azienda produttrice di software gestionali, la Mondoesa Lazio. E’ un’opportunità non indifferente, che i ragazzi sfrutteranno con la massima serietà ed operosità, avendo come punto cardine la correttezza e la consapevolezza di avere per le mani una grande responsabilità.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle opportunità di alternanza scuola lavoro offerte dal Liceo

Garanzia Giovani, al via il progetto della Regione per il lavoro ai giovani fino a 29 anni


Garanzia Giovani è un programma rivolto ai giovani tra i 15 e i 29 anni che non sono iscritti a scuola né all’università, che non lavorano e che non seguono corsi di formazione. Con la Garanzia Giovani la Regione Lazio investe 137 milioni di euro per garantire ai giovani un percorso di formazione o di lavoro. La Garanzia Giovani è un’opportunità che, oltre a favorire i giovani NEET nella nostra Regione, ci permette di sperimentare un nuovo sistema di servizi e di politiche attive per il lavoro.

Per iscriverti e saperne di più, qui

http://www.regione.lazio.it/garanziagiovani/

La scuola incontra il lavoro


valenProseguono le attività di alternanza scuola lavoro al Liceo di Ceccano. Mercoledì mattina le classi IV C, IV D e V B parteciperanno al seminario La scuola incontra il lavoro che si svolgerà nel salone di Rappresentanza dell’Amministrazione Provinciale di Frosinone. Martedì mattina invece c’è stata la presentazione delle attività del Business innovation centre, il Bic, l’incubatore d’impresa che ora si trova a Ferentino.

Imparare l’impresa, il BIC al Liceo


bicSostenere lo sviluppo del territorio attraverso la nascita di nuove imprese e il potenziamento di quelle già esistenti: questa la funzione del BIC, il Business Innovation centre del Lazio che martedì magttina incontreràò gli studenti del Liceo di Ceccano per aumentare la loro consapevolezza su cosa sia l’impresa e in che modo dei giovani possano far partire nuove imprese sul territorio. BIC Lazio, grazie alla sua consolidata esperienza e alla presenza capillare in tutta la regione, è in grado di ascoltare le richieste del tessuto economico locale e di trasferirle a chi lavoro-esterointende avviare nuove attività.  Gli operatori del BIC saranno al liceo martedì mattina nell’ambito delle azioni previste dai Piani Operativi ,per  realizzare  attività di animazione imprenditoriale mirate al sistema di istruzione secondaria.  In particolare, per gli Istituti di Scuola Secondaria della Regione, sono previsti  percorsi di approfondimento relativi alla diffusione e sviluppo di tematiche imprenditoriali.

Si tratta di un primo momento di collaborazione tra il Liceo e il BIC Lazio: nel prossimo anno infatti è previsto un vero e proprio corso di educazione all’impresa.

L’incontro con il BIC Lazio si inserisce nei programmi di alkternaza scuola lavoro che il Liceo offre ai suoi studenti per dare loro competenze direttamente spendibili nell’ambiente di lavoro.

 

 

 

 

Inventare il lavoro, in 30 al corso su musei e biblioteche


giadI terribili dati sulla disoccupazione giovanile rendono ancora più attuale il progetto che parte il 2 aprile: 30 studenti del Liceo di Ceccano lavoreranno per una settimana all’interno di musei e biblioteche. E’ la cosiddetta alternanza scuola lavoro che prevede appunto l’intergrazione delle esperienze scolastiche con quelle lavorative. Il progetto si traduce concretamente con la possibilità per gli studenti di alternare le ore di studio a ore di formazione in aula e ore trascorse all’interno delle aziende, per garantire esperienza “sul campo” e superare il gap “formativo” tra mondo del lavoro e mondo accademico in termini di competenze e preparazione. La realizzazione di tale esperienza, che vedrà i ragazzi del Liceo al lavoro nelle biblioteche e mnei musei del territorio, è stata possibile grazie ad un finanziamento messo a disposizione dal Ministero.

In questo modo agli studenti sono offerte possibilità di sperimentare talenti ma anche luoghi di lavoro e ritmi sicuramente diversi da quelli della vita scolastica ed avere così un’idea più precisa del lavoro e delle sue caratteristiche

Qui l’elenco degli studenti ammessi alle borse di studio

ammessi alternanza

 

 

Il Liceo incontra l’Esercito


eser1Sempre notevole  l’attenzione degli allievi  per le proposte dell’Esercito Italiano. Il col. Pellegrini ha presentato agli studenti delle classi V, riuniti nell’aula magna Francesco Alviti, le diverse possibilità di arruolamento nelle accademie, nelle scuole e nei reparti dell’Esercito Italiano.

Ecco le prime foto

Esercito Italiano

 

 

 

Match point, per centrare il futuro


orienteering161Match point è il nome dell’iniziativa di orientamento universitario rivolto ai ragazzi delle classi IV e V del Liceo di Ceccano: l’obiettivo è quello di avvicinare i giovani al mondo del lavoro e metterli in grado di compiere le loro scelte nella maniera migliore possibile. Match point prevede l’attivazione di uno sportello di orientamento  che si occupa della organizzazione di attività di orientamento formativo/informativo e consulenza dedicate per giovani di 17-18 anni. Ci sarà quindi un’azione finalizzata all’incontro scuola/aziende/università attraverso l’organizzazione di giornate di incontro e di visite didattiche e un’azione di auto-orientamento, che prevede l’attivazione di un portale accessibile e consultabile dagliorient alunni
Durante Match point sarà avviato un percorso di orientamento di gruppo che prevede quattro incontri della durata di 2 ore ciascuno per ogni classe ed ogni allievo avrà a disposizione la possibilità di richiedere, previa appuntamento, un incontro individuale con un consigliere di orientamentoper approfondire quanto emerso in classe e dalle riflessioni. Inoltre, ogni classe avrà un area all’interno del portale di progetto, in cui gli allievi potranno scambiarsi idee e riflessioni e parteciperanno a due seminari da svolgersi all’interno della scuola: un seminario presenterà loro il mondo del mercato del lavoro e università mentre nell’altro verranno ospitati dei casi di eccellenza relativi all’ambito dei loro studi, manager, liberi professionisti, imprenditori, che racconteranno la loro storia e risponderanno alle domande dei ragazzi.

Il lavoratore ritrovato, Giorgio Benvenuto incontra gli studenti del Liceo


benvenuto libroGiorgio Benvenuto, già segreteraio generale della Uil e più volte parlamentare della Repubblica, incontrerà domani 17 ottobre gli studenti delle IV e delle V per presentare il suo libro dal titolo Il lavoratore ritrovato. Il convegno cui prenderanno parte anche Riccardo Pedrizzi – Direttore Relazioni Esterne ANIA, Cosimo Ventucci – già Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e Gabriele Stamegna – Segretario Provinciale UIL, si isnerisce nell’ambito delle attività di orientamento del Liceo nei confronti degli alunni che si stanno rpeparando ad effettuare scelte impegnatrive nella loro vita, come quelle relative allo studio universitario e al lavoro. Giorgio Benvenuto è stato Vice Ministro per l’Economia e le Finanze (dando luogo alla semplificazione delle dichiarazioni contributive con il 730), Direttore Generale del Tesoro, membro del cda di Banca Popolare di Milano e Presidente della Fondazione Buozzi, che collabora con il Liceo nella organizzazione del convegno.

Il convegno si svolgerà nell’aula magna Francesco Alviti, con inizio alle ore 11,15

Il programma di orientamento del Liceo proseguirà con altri convegni e con alcune iniziative in collaborazione con il mondo universitario e quelle del lavoro, insieme a specifici corsi di formazione. il coordinamento è affidato alla prof.ssa Maria Rosaria Di Salvatore

Te la racconto io l’università…


CECCANO _  Te la racconto io…l’università: gli ex allievi del Liceo narreranno la loro esperienza accademica ai compagni delle V classi, nell’ambito delle attività di orientamento universitario e lavorativo svolte dal liceo fabraterno. L’idea è quella di avvicinare i ragazzi al mondo dell’università ascoltando direttamente le esperienze di chi li ha preceduti negli anni: e così ci saranno ex allievi già laureati ed impegnati nel mondo delle professioni, altri quasi al termine del loro percorso universitario, altri nel pieno dello studio accademico ed altri ancora che l’hanno appena iniziato, così da avere molteplici impressioni sullo stato e la vita delle università italiane. Gli ex allievi parleranno lunedì 9 e martedì 10 gennaio 2012 , nell’aula magna Francesco Alviti dalle ore 10 alle 12.

L’iniziativa è alla quarta edizione e negli scorsi anni ha suscitato  notevole apprezzamento tra gli allievi che hanno potuto fare domande in maniera molto più semplice e diretta. Tutto è stato possibile grazie al gruppo del Liceo di Ceccano presente su Facebook che riunisce ad oggi oltre 1800 tra ex alunni, alunni e prof. Te la racconto io l’università è una delle tante iniziative che il Liceo mette in campo per aiutare gli allievi di V nella delicata fase della scelta del corso di Laurea. Da ottobre si sta svolgendo il corso di preparazione pomeridiano, oltre 100 ore, per affrontare le prove selettive di accesso; il Liceo è inserito nel programma Orientamento in rete, ci sarà quindi Una finestra sul lavoro, con l’incontro con esponenti delle diverse professioni. Responsabile dell’iniziativa è la prof.ssa Luisa Messina.