Archivi Blog

Al Liceo prima del tour in Russia


percussionistiSono i quattro percussionisti che lunedì 14, alle ore 12,15 nell’Aula Magna Francesco Alviti, terranno la lezione concerto per le classi musicali al Liceo di Ceccano. Sono Gianmarco De Angelis, Ivan Liuzzo, Giampiero Carlini (alunno della II B) e Roberto Cellitti che costituiscono il Quartetto giovanile dell’Orchestra di fiati Città di Ferentino. Dal 18 al 22 aprile infatti rappresenteranno l’Italia al prossimo International Children’s Music Festival di Ekaterinburg (Urali-Russia). La manifestazione, giunta alla 15° edizione, ed organizzata dal ministero della cultura della regione dello Sveldrovsk, vedrà dunque il ritorno di strumentisti della nostra terra dopo l’ultima partecipazione del 2006 sempre ad opera dei giovani componenti dell’ associazione bandistica ferentinate. Tra loro c’era anche il giovane percussionista Francesco Alviti, morto tre anni dopo. A lui è intitolata l’aula magna del Liceo, dove il quartetto presenterà lo stesso programma che sarà eseguito al Festival.  Il quartetto giovanile di percussioni si esibirà in diversi teatri della città russa nei cinque giorni di Festival partecipando inoltre al concorso di esecuzione organizzato all’interno del festival stesso. Quattro concerti dunque per evidenziare il valore artistico frutto ancora una volta dell’enorme impegno musicale dell’Associazione profuso ormai da anni sul territorio e che consente alla città di Ferentino di essere costantemente rappresentata in ambienti musicali internazionali.

Il programma musicale che verrà presentato sarà completamente originale per quartetto di percussioni a suono indeterminato (nello specifico membranofoni) e riguarderà le seguenti. composizioni: “Le Chante du Serpent” di Eckhard Kopetzki, “Clapping Music” di Steve Reich, “Trio X 1” di Nebojsa Zivkovic, “Fugue aus der Geographie” di Ernst Toch e “Greetings to Hermann” di Hans-Gunter Bordman. Oltre alla formazione gigliata prenderanno parte alla kermesse anche gruppi provenienti da Austria, Azerbaijan, Bosnia Erzegovina, Georgia, India, Kazakistan, Kirghizistan, Romania, Stati Uniti, Tajikistan, Turchia, Uzbekistan, Repubblica Ceca.

La musica unisce l’Europa, il coro finlandese Juvenalis ospite al Liceo


turku locandinaStavolta è la musica  ad unire l’Europa, dal nord innevato della Finlandia arriverà venerdì il Coro Juvenalis del Liceo di Turku. Si tratta di uno scambio con il coro e l’orchestra del Liceo e si svolgerà dal 19 al 25 aprile. Le ragazze del Coro Juvenalis, 28 in tutto, accompagnate dai loro maestri, terranno tre concerti: il primo a Supino, nella chiesa collegiata di S. Maria Maggiore, alle ore 18,30 di domenica 21. Quindi il 22 aprile, alle 9,30 il concerto sarà replicato nell’aula magna Francesco Alviti, al Liceo. Il terzo concerto ci sarà sempre a Ceccano, mercoledì 24 aprile, alle ore 18,30 nella Chiesa di S. Maria a fiume. Il coro Juvenalis è una delle tante formazioni musicali presenti nella scuola finlandese da diversi anni ai primi posti nelle classifiche internazionali. E’ diretto dal maestro Kari Jantunen e presenterà un programma con musiche tradizionali del paese nordico  e  con brani del reportorio corale classico. Insieme al coro finllandese canterà anche il coro del Liceo di Ceccano, formato dagli allievi delle classi musicali dell’istituto fabraterno, diretti da Vittoria D’Annibale ed accompagnati dall’orchestra del Liceo, preparata dal m° Mauro Gizzi. Il Coro Juvenalis testimonia quanto sia  importante la formazione musicale per la cultura finnica e quindi lo scambio culturale si prospetta come un elemento di grande arricchimento per il Liceo di Ceccano. Le ragazze finlandesi e i loro insegnanti sranno ospitati dalle famiglie del Liceo, mentre il servizio di interpretariato è stato affidato ad un gruppetto di allievi del Liceo Linguistico.

Mozart tag, le foto di una bellissima festa della musica


coromozLe nozze di Figaro, Il flauto magico: l’opera mozartiana sul palco dell’aula magna del Liceo di Ceccano. E’ certamente qualcosa di insolito in una scuola italiana, purtroppo, vedere ed ascoltare il melodramma.  Lo hanno presentato gli allievi delle classi musicali del Liceo di Ceccano, guidati dalla prof.ssa Vittoria D’Annibale: il coro, l’orchestra, i cantanti, i solisti e poi il film di Foreman Amadeus che ha consentito di spiegare la complessa personalità di Mozart ed inserirlo nel suo periodo storico e culturale. Al Mozart tag ha assistito anche l’ambasciatore Spinetti, in passato rappresentante diplomatico a Vienna. Nel corso della manifestazione, la preside Concetta Senese ha premiato i due allievi Clarissa Cicciarelli ed Antonio Rocca che nello scorso anno hanno superato l’esame di stato con la massima votazione.

Qui il programma di sala del Mozart tag mozart tag 2013 programma sala

e qui le foto di Emanuela Lo Scalzo Mozart tag 2013

Per ben finire, dopo Shakespeare ora musica e storia


foto di Giovanni Masi, g.c.

Non si è ancora spenta l’eco di commenti entusiastici al Tanto rumore per nulla messo in scena dagli allievi del laboratorio teatrale che arrivano gli ultimi due appuntamenti di Per ben finire, l’iniziativa che conclude l’anno scolastico del Liceo: un concerto del coro  dell’orchestra a Frosinone, giovedì 14 giugno ed il corteo storico sabato 16 giugno a Ceccano, con la giostra dell’anello per il palio di Egidia.

Intanto i complimenti ai giovani attori del laboratorio guidato da Marco Angelilli: il confronto con il testo di Shakespeare è stato arduo ma affrontato con grande passione ed impegno tanto che il pubblico, accorso numeroso, si è divertito, accompagnando la recitazione con gli applausi. Anche la parte centrale della commedia, quella drammatica, è stata risolta brillantemente arrivando così alla conclusione, sottolineata dall’ovazione finale degli intervenuti, in questa serata dedicata anche alla commemorazione di Memmoni Cipriani, a due anni  dalla sua scomparsa.

foto di Giovanni Masi, g.c.

La preside, prof.ssa Concetta Senese, ha ringraziato gli allievi per il loro impegno ed ha espresso apprezzamento per il lavoro del regista, Marco Angelilli, e delle insegnanti coordinatrici, le prof.sse Dei Cicchi e Fumarola. Ha preso poi la parola il nuovo vicesindaco della cittadina fabraterna, Pasquale Casalese, molto legato al Liceo dove ha studiato suo figlio Marco, disabile, scomparso da poco più di un anno. Belle sono state le sue parole di ringraziamento a quanto il Liceo ha fatto per il suo Marco, di cui è vivo il ricordo e a cui l’IUniversità di Cassino ha concesso la laurea in memoriam.

Giovedì sarà la volta del Coro e dell’Orchestra del Liceo che presenteranno il loro concerto, Incanto d’estate, nella chiesa del Sacro Cuore a Frosinone, alle ore 19. I complessi musicali del Liceo sono il frutto delle classi musicali dell’Istituto, un arricchimento dell’offerta formativa che propone per gli allievi  percorsi di apprendimento in campo musicale: la musica, infatti,   come ampiamente dimostrato da molti alunni del Liceo (frequentanti il Conservatorio, o in ogni caso operanti nell’ambito di orchestre, bande o complessi), rappresenta una base culturale imprescindibile, da proiettarsi non solo su eventuali scelte professionali future, ma da considerarsi anche e soprattutto come necessario completamento della formazione di ciascuno. E’   possibile perciò frequentare le classi musicali del Liceo iscrivendosi all’insegnamento di strumento e di canto, nei seguenticorsi coro, canto, pianoforte, violino, viola, violoncello, clarinetto, flauto, tromba, trombone, oboe, corno, chitarra, percussioni, musica di insieme.

Sabato 16 poi la degna conclusione dell’anno con il Corteo storico che alle 17 prenderà le mosse dal Liceo per concludersi in largo Tomassini con la Giostra dell’anello e poi nella Corte del Castello dei Conti, dove il card. Annibaldo riprenderà possesso del suo maniero, dopo aver donato alla città lo stemma che ancora oggi la contraddistingue.

Ayres de tango, le foto del concerto finale


Esta escuela tiene un alma particular, es una comunidad de vida. Così Mario Luis Zeppa ha condensato la sua esperienza di docente nelel classi musicali al Liceo di Ceccano, con il master class Ayres de Tango.

Un’esperienza bellissima che ha visto 25 allievi del Liceo, tra strumentisti e cantanti, misurarsi con la musica latino americana, diretti dal maestro argentino di Rosario.

Il master class, organizzato dal Liceo in collaborazione con il Concentus Musicus Fabraternus Josquin Des Pres, è iniziato giovedì 16 e si è concluso oggi, con un totale di 15 ore di lezione. Si inserisce nell’ambito delle classi musicali che consentono agli allievi del liceo di arricchire la loro preparazione sulturale con un’attenzione specifica alla musica.

Qui le foto del concerto finale

Ayres2012

e quelle delle prove

Ayres2012Backstage

Ayres de tango 2012, master class di musica latino americana


Un master di musica latino americana per le classi musicali del Liceo di Ceccano e per tutti gli appassionati della tradizione latina. Lo condurrà il m° Mario Luis Zeppa, argentino, docente presso la Escuela Nacional de Musica di Rosario e l’Universidad de Murcia, Spagna. L’iniziativa è del Concentus Musicus Fabraternus Josquin des Pres e del Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano  Il corso inizierà giovedì 16 febbraiosi terrà nell’Aula Magna Francesco Alviti fino a martedì 21 febbraio. Sono ammessi tutti gli strumenti e le voci. Il corso si concluderà con un concerto il cui ensemble sarà formato dai migliori strumentisti partecipanti, a scelta del maestro Zeppa.

Parte del corso è tenuta in spagnolo, pertanto si consiglia vivamente la partecipazione agli allievi del corso linguistico

Le iscrizioni saranno accettate secondo l’ordine di arrivo, fino ad esaurimento dei posti disponibili. coordinatrice del corso è la prof.ssa Vittoria D’Annibale

Ai partecipanti sarà rilasciato l’attestato del corso.