Archivi Blog

Roma, Palestra dell’Innovazione, il Liceo c’è


fontaineSi svolge oggi a Roma il convegno Palestra dell’Innovazione della Fondazione mondo digitale: 50 scuole di tutta Italia si ritrovano per discutere di innovazione, scuola digitale, nuovi strumenti per la didattica, nuovi modi di fare scuola, in grado di reggere il confronto con i ragazzi di oggi, sempre più nativi digitali. E tra la 50 scuole invitate dalla Fondazione Mondo digitale c’è anche il Liceo di Ceccano, con una delegazione guidata dalla preside Senese. Il Liceo presenterà al propria esperienza di Liceo 2.0 e la metodologia del BYOD (Bring Your Own Device, porta il tuo dispositivo) in cui gli smartphones e i tablets sono strumenti quotidiani della vita della scuola,

 

Annunci

Benvenuti nel futuro!


di Marco D’Ambrosio,Edunet, Università di Cassino e del Lazio Meridionale

Dopo l’appello… ehm scusate, dopo aver passato il badge per comunicare la propria presenza, già molti studenti del Liceo scientifico e Linguistico Ceccano stanno aprendo i propri libri e quaderni… ehm scusate ancora, dopo aver collegato il proprio smartphone o tablet in modalità ‪#‎BYOD‬ alla rete wifi ‪#‎Eduroam‬, iniziano questa altra giornata di studio
Benvenuti nel futuro.

i volumi di traffico in Mbps al Liceo di Ceccano

i volumi di traffico in Mbps al Liceo di Ceccano

No, non è la Silicon Valley, è questa nostra terra: il Linux day al Liceo di Ceccano, festa dell’innovazione


 

linux4Robot, centraline portatili per il controllo dell’inquinamento, open data, programmazione, realtà aumentata, apps, programmi  aperti,  computer a gogo per tutti, giovanissimi programmatori: non siamo in California, non in una start up miliardaria della Silicon Valley, ma a Ceccano, al Linux Day al Liceo di Ceccano, sabato e domenica, 25 e 26 ottobre. I ragazzi dell’Associazione Culturale Sirio sono riusciti a mettere insieme le punte più avanzate della tecnologia  made in Valle del Sacco: nell’atrio del Liceo si sono trovate tutte quelle realtà che esprimono il meglio di questa terra, la volontà di innovare, di scommettere, di pensare, di non vendere soltanto tablet e computer ma di affrontare questioni e tentare di proporre la tecnologia adatta per individuare soluzioni. E così insieme allo stand di Linux e a quello di Google, c’erano anche Seeweb,  Felix Communication,  Fab Lab Frosinone – officine giardino, Assistenza computer e cellulari IntelliWeb Store, ognuno con le proprie proposte, con l’entusiasmo di chi vuole cambiare il mondo, partendo dal basso, senza stare lì ad aspettare che qualcuno lo cambi per noi. Sono venuti al Liceo perché è l’unica istituzione del territorio che può fornire, a chi lo frequenta e a chi ne utilizza i locali,  la connessione internet a 100 Mbps, grazie al consorzio GARR dell’Università di Cassino e alla rete Eduroam, alla cui federazione il liceo di Ceccano è stata la prima scuola italiana ad aderire. Quando molte animelinnux5hanno un obiettivo comune, scrivono i ragazzi di Sirio, il risultato è assicurato. E’ con questo spirito che la nostra associazione ha portato a termine una bella manifestazione, dal carattere professionale e nel contempo familiare. Siamo riusciti a dare un punto di incontro a tutte quelle figure professionali che nel nostro territorio purtroppo trovano freni socio-culturali, politici ed economici. Opportunità di crescita e sviluppo per la scuola e per la società, tutto questo è stato il ‪#‎linuxday‬ 2014 di Ceccano, supportato anche dalla ‪#‎GFEWeek‬ che ha avvicinato i più piccoli al mondo dell’elettronica. Grazie al Liceo Scientifico di Ceccano che ci ha ospitato, a tutte le aziende che hanno partecipato con fervore e curiosità scientifica, al Garr e a Edunet che sostengono con interesse le nostre attività. Infine grazie a tutti coloro che hanno partecipato, con un particolare saluto a tutti i bambini che con lo stupore e la gioia sincera nei loro occhi ci hanno scaldato il cuore e ci hanno fatto sentire meno la fatiche organizzative di un evento come questo.  Durante la manifestazione abbiamo potuto permetterci il lusso di scaricare al momento (in 2-3 minuti massimo) tutte le distribuzioni linux che ci venivano chieste, tra lo stupore di giovani e meno giovani per la velocità con cui riuscivamo a soddisfarli ci siamo sentiti un passo in avanti, proiettati verso il futuro. Marco D’Ambrosio di Edunet dell’Università di cassino, che ha partecipato al Linux Day, la definisce una vera rivoluzione digitale capace di trasformare un territorio. Complimenti, ragazzi!

Qui qualche foto Linux Day 1

e qui quelle del laboratorio con i più piccoli Linux Day 2

Il Liceo a Napoli fra tecnologia e creatività


napoli2bAbbiamo presentato a Napoli, presso la città della scienza, il 9 ottobre, alle ore 15,45, il progetto B.Y.O.D. (Bring Your Own Device) realizzato da noi della IIB. Appena arrivati i nostri obbiettivi erano tre: la pizza, le sfogliatelle e il caffè. Abbiamo passato il pranzo in compagnia del vicepreside Alviti, il quale ci ha anche offerto la pizza, la preside Senese e l’ingegnere Marco D’Ambrosio, pranzo reso ancor più gradito grazie alla meravigliosa vista del mare di Baia, che offriva la terrazza della pizzeria.

Una giornata incentrata sulla scuola e i suoi nuovi strumenti per restare al passo con i tempi, perché si vive in un presente che sta diventando sempre più tecnologico, e tutto ciò una volta ci sembrava “futuristico”. Questo sta a provare il cambiamento e il progresso dell’uomo, che non si ferma mai, e quindi la scuola ha il compito di inserire i ragazzi in questo enorme “server” della scuola 2.0. Nella Città della Scienza, abbiamo avuto modo di confrontare le nostre esperienze scolastiche con quelle di altre scuole e di conoscere nuove applicazioni utili per lo studio e soprattutto per la realizzazione di video. Nei vari stand che promuovevano la tecnologia nelle scuole abbiamo compreso l’importanza che essa sta assumendo giorno dopo giorno.C’erano scuole che venivano da tutto il Lazio che si sono presentate a noi con video, mappe concettuali ed esperienze tecnologiche varie. Siamo rimasti molto sorpresi dal modo in cui le classi 2.0 si stiano espandendo anche tra i più piccoli e quanto possano davvero facilitare l’apprendimento anche nelle scuole elementari e medie.

E noi abbiamo contribuito così

Andrea D’Ambrosi, Alessia Massari, Eleonora Macari, Lia Stega e Giulia Civitelli.

 

Il Liceo e la sua tecnologia su Avvenire


avvenire tecnologia

Così Avvenire, nell’edizione nazionale di oggi, per il Teachers aid degli allievi per i prof