Archivi Blog

Tutores per aiutare i compagni


talSi ricorda a tutti che è attivo il servizio dei tutores, i ragazzi più grandi aiutano quelli delle classi inferiori.

Qui il calendario delle disponibilità

https://docs.google.com/spreadsheets/d/1ltswFZhRkMeetzLDysBWaZTu8-T3CLo21Q4eal0vz3c/pubhtml?gid=243058327&single=true

Studenti, istruzioni per l’uso


Il Minsitero ha pubblicato un manuale d’uso per la scuola, rivolto agli studenti. Potete trovarlo qui

http://www.edscuola.eu/wordpress/wp-content/uploads/2015/02/manuale_studenti_vivo.pdf

Giovedì 29 gennaio, assemblea studentesca


Giovedì 29 gennaio 2015 si terrà l’assemblea studentesca . I ragazzi si troveranno presso il multisala Le Fornaci per la visione del film Sniper e poi per il dibattito.

Qui tutte le modalità per la partecipazione https://liceoceccano.files.wordpress.com/2013/01/c217-assemblea-istituto-gio29gen15.pdf

Il giornale degli studenti, I edizione 2014


Qui troverete l’ultimo numero di School Time, buona lettura

Il Liceo al voto, martedì 28 ottobre


elezioni-thumbSi ricorda che martedì 28 ottobre 2014 le componenti studenti e genitori sono chiamate ad eleggere i loro rappresentanti. Gli studenti lo faranno dalle 9 alle 11 ed eleggeranno i loro rappresentanti di classe, i rappresentanti nel Consiglio di Istituto e quelli nella Consulta provinciale. Qui sono ricapitolate le modalità di espressione del voto:

https://liceoceccano.files.wordpress.com/2013/01/c89-convoc-assemb-stud-elezioni-cd-c-28ott14.pdf

Per i rappresentanti nel Consiglio di Istituto, la commissione elettorale si recherà classe per classe per consentire agli studenti l’espressione del voto.

Nel pomeriggio toccherà ai genitori: dalle 16,00 alle 18,00 si svolgeranno le elezioni dei rappresentanti  nei Consigli di classe. Le modalità sono indicate nella comunicazione del Dirigente che è leggibile qui

https://liceoceccano.files.wordpress.com/2013/01/c90-convoc-assemb-genit-elezioni-cd-c-28ott14.pdf

Data l’importanza che riveste l’evento nella vita della scuola, si invitano i genitori a partecipare numerosi. Sarà possibile cogliere l’occasione per ritirare i nuovi libretti delle giustificazioni ed eventualmente le credenziali per il registro elettronico che fossero andate smarrite.

Orientamento universitario, iscrizione ai corsi di formazione


orientamento2Il Liceo organizza due corsi di orientamento universitario cui potranno iscriversi liberamente gli studenti. Sii l’artefice del tuo futuro – crea la vita che sogni” è il titolo del primo corso che ha come scopo quello di individuare attitudini ed inclinazioni. Il secondo ha come obiettivo invece la preparazione ai test di ingresso nelle diverse università e si suddivide in un modulo di logica e cultura generale, uno di biologia e chimica, uno di matematica e fisica ed uno di lingue straniere. Per partecipare è sufficiente compilare on line il seguente modulo:

Modulo Orientamento Universitario

Il Liceo a Fahreneit, la voce di Laura Vardé e Annalisa Taraborelli


Qui la registrazione dell’intervista che la prestigiosa trasmissione della Rai Radio 3, Fahreneit, ha fatto a Laura Vardé, insegnante di scienze, e ad Annalisa Taraborelli, allieva del Liceo, per la notte dei ricercatori a Frascati Scienza. Il Liceo di Ceccano è stata l’unica scuola italiana a partecipare alla manifestazione con il laboratorio di astrobiologia, in collaborazione con l’università di Tor Vergata

fahre2

 

Genitori a scuola, la presentazione utilizzata nell’incontro di giovedì 11


stud lic

Giornalisti e ragazzi insieme a scuola al Liceo


Ecco la bellissima foto della prima giornata del corso per giornalisti al Liceo di Ceccano. Al corso hanno preso parte anche 15 allievi del Liceo, che hanno colto l’occasione data loro dall’Ordine dei Giornalisti del Lazio: In una delle lezioni del corso, saranno proprio gli studenti del Liceo di Ceccano ad illustrare ai giornalisti il punto di vista dei giovani sui social networks

giornalisti

Docenti a scuola di nuove tecnologie, in cattedra gli studenti


teachersaidErano in tanti, i prof,  stamane al Liceo di Ceccano, a studiare Google classroom, la nuova piattaforma didattica a disposizione di docenti e studenti: ma il mondo sembrava rovesciato, gli insegnanti fra i banchi e gli studenti in cattedra per aiutare i professori ad orientarsi nelle proposte che le nuove tecnologie offrono alla scuola e alla didattica. Così Damiano, Valentino, Roberto, Diego si sono seduti a fianco dei docenti del Liceo di Ceccano per condividere con loro le esperienze, le scelte, le tecniche di google classroom: creare una classe, invitare gli studenti, mandare messaggi, preparare un compito, inviarlo agli allievi, stabilire una scadenza, verificare quanti abbiano consegnato e quanti no, avere tutti i compiti condivisi su drive, assegnare le valutazioni… Su questo stanno preparandosi i docenti del Liceo che intendono utilizzare il nuovo strumento che Google ha messo a disposizione delle scuole che già abbiano adottato le Google apps for education. E gli studenti, in questo caso gli amici dell’Associazione Sirio, hanno messo a disposizione dei docenti le loro competenze specifiche nell’ambito di una classroominteressante metodologia che punta a valorizzare appunto le abilità degli studenti in un mondo sempre più teso alla collaborazione e alla condivisione delle esperienze. Da tanto tempo, al Liceo di Ceccano, le competenze degli allievi sull’informatica e sulle nuove tenologie vengono valorizzate. Una notevole parte del livello organizzativo del Liceo 2.0 vede i ragazzi protagonisti delle diverse modalità. Il prossimo anno vedrà in campo anche il gruppo Teachers aid, sostegno ai docenti nell’utilizzo delle nuove tecnologie, in cui un gruppo di studenti del Liceo sarà sempre pronto, anche durante l’orario antimeridiano ad aiutare i docenti nell’utilizzo di computer, internet, google apps e classroom. In ogni classe, ci saranno due allievi sempre pronti ad intervenire in caso di necessità.

Qui un filmato su Google classroom

Teatro, le prime foto di Stasera si recita a soggetto


Qui le prime foto del bellissimo spettacolo Stasera si recita a soggetto, al Teatro Antares, 13 giugno 2014, regia di Marco Angelilli

teatro1

qui le altre foto teatro Liceo 2014

Pallavolo, vincono la I E e la III D


IMG_0534Appassionante finale del torneo di pallavolo: per il biennio vince la I E, IMG_0529dopo aver battuto per due set a 1 la II F. Per il triennio invece successo della III D che ha regolato per 2 set a 0 la III E. Al torneo hanno partecipato 19 squadre, con quasi 200 atleti. Bravissimi!

Qui le foto delle squadre finaliste torneo pallavolo

Le due classi vincitrici, che verranno ulteriormente premiate con una coppa il 3 giugno durante la manifestazione di fine anno, dovrebbero rappresentare l’istituto il 4 giugno in occasione della edizione provinciale dei Giochi Sportivi Studenteschi “classi in gioco” che si svolgerà a Sora insieme ad altre tre scuole della provincia.

 

Il ministro Giannini allo stand del Liceo di Ceccano al Salone del Libro di Torino


Iministrol ministro dell’Istruzione, Giannini, ha visitato lo stand del Liceo di Ceccano al Salone del Libro di Torino. Il Liceo ha partecipato al progetto MyXbook, iniziativa  sperimentale del MIUR – Dipartimento per l’Istruzione, di ricerca-azione sul tema “libri digitali”. Il progetto nel 2013 ha attivato dodici gruppi-laboratori  di ricerca didattica in dodici scuole di ogni ordine e grado che dialogano in un forum predisposto e costruiscono percorsi sulla piattaforma dedicata. Il prodotto finale, a fine 2014, sarà un prototipo di libro digitale per alcune discipline, tra queste Scienze Motorie. MYXBOOK  è una piattaforma web aperta, per la gestione integrata dei futuri libri di testo elettronici, dove autori, editori, docenti, tutor, istituti myscolastici e studenti possono attivamente interagire, secondo il proprio profilo, per:

–         produrre libri di testo scolastici multimediali

–         personalizzare i contenuti didattici, adattandoli ai nuovi processi di apprendimento in chiave “europea”

–         utilizzare al meglio il libro di testo nell’attività corrente di insegnamento ed apprendimento “socializzato”, durante le lezioni.

Ecco il racconto dell’esperienza, di Saulo Lombardi, autore di myXbook

Conferenze e laboratori, novità e fumetti, idee, progetti ed eventi. Tutto questo e tante altre novità sono state presentate da giovedì 8 a lunedì 12 maggio a Torino al Salone internazionale del libro, una grande festa, un grande Salone dove molti sogni si sono avverati. Un luogo magico, pieno di suoni, di colori dove molti hanno dato sfogo alla loro creatività. Insieme ad associazioni, Enti, Case 20140511_141016Editrici, Centri di studio, Consorzi, Corpo della Croce Rossa, Ausiliari delle Forze Armate ed Editori, il MIUR era lì a presentare un progetto ambizioso ed innovativo MyXBook. MyXBook e’ il super libro di testo elettronico personalizzato e interattivo, una piattaforma di contenuti didattici digitali di qualità certificata. L’obiettivo del progetto è quello di elevare il livello della didattica e soprattutto elevare il livello di apprendimento delle classi, facendo vivere le lezioni attraverso immagini e filmati, attraverso l’impiego del digitale e della multimedialità. Il docente può costruire il suo percorso didattico in base alla classe. Gli studenti sono pienamente coinvolti in un processo di apprendimento rinnovato, ricco di stimoli e di nuove sfide. Il lavoro è stato presentato insieme alla prof.ssa Filomena Rocca, referente nazionale del progetto, e dal Liceo Scientifico di Ceccano che ha contribuito alla creazione dei contenuti di scienze motorie con i suoi docenti.

L’11 maggio Il ministro Giannini ha visitato lo stand del Miur e si è complimentata con la  prof.ssa Rocca ed il DS del liceo, prof.ssa Concetta Senese, per il lavoro svolto.

qui le altre foto Il Liceo al Salone di Torino

 

 

Bruges mi ha insegnato


Raffaella Celani, della IV G, è tornata inq uesti giorni dal Belgio, dove ha studiato per tre mesi a Bruges, nell’ambito delle attività di scambio del Liceo. Ecco il suo primo commento

raffUn viaggio nasce dalla necessità di cambiare, un viaggio nasce dalla volontà di conoscere, un viaggio nasce dal bisogno di sapere.
Quando mi è stata data la possibilità di partire, grazie alla collaborazione del Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano e del Sint-Lodewijkscollege di Bruges, ho messo in valigia cambiamento, sapere e conoscenza e ho preso il volo.
Bruges mi ha insegnato a organizzare la mia vita, a far rientrare nel tempo di una giornata il numero massimo di cose, e nello stesso momento portarle a termine tutte senza fretta, con molta tranquillità. Non ci sono soste, non c’è riposo, si è sempre attivi.
Bruges mi ha regalato vedute meravigliose come giardini immensi di fiori di mille sfumature, case dai camini particolari, rossi, marroni, arancioni, che riscaldano i giorni freddi, mulini come carillon
Bruges mi ha insegnato a dare il bacio in segno di saluto a partire dalla guancia destra, e a contare, si perché di baci se ne danno tre in caso di formalità e uno in amicizia (e ad evitare Bruges1“capocciate” nelle prime settimane)
Bruges mi ha fatto assaggiare la sua cioccolata sublime, la birra ottima, lo Stoofvlees (stufato) della nonna …
Bruges mi ha aiutata a seguire molte regole, a prestare attenzione alla bicicletta che all’improvviso era a pochi centimetri di distanza per non rischiare la vita, e fare salti atletici pur di evitarla.
Bruges mi ha mostrato come rispettare, rispettare il prossimo e soprattutto  l’ambiente: i parchi, le strade, i monumenti, tutto splende…
Bruges mi ha abituata a frequentare sette ore di scuola ogni giorno, dalle 8,30 alle 16,30 circa, con una pausa di un’ora e mezza per il pranzo, e altre di due di venti minuti per la ricreazione, a spostarmi di aula in aula per ogni lezione, le lezioni erano più tecniche, pratiche, si ricevono più nozioni che concetti approfonditi.
Grazie al sig. Bernard Desauvage, che mi ha mostrato e raccontato con grande dedizione la storia dei luoghi più belli, ho conosciuto l’anima di questa città che mi ha avuta ospite per circa tre mesi. E per un turista è l’anima di un luogo a rimanere indelebile, un muro senza storia può risultare bello ma non sorprendente, e Bruges, la Venezia del Nord, è una fonte di sorprese, nucleo di storia, cultura, arte, poesia, centro di meraviglie. Leggi il resto di questa voce

Inventare il lavoro, in 30 al corso su musei e biblioteche


giadI terribili dati sulla disoccupazione giovanile rendono ancora più attuale il progetto che parte il 2 aprile: 30 studenti del Liceo di Ceccano lavoreranno per una settimana all’interno di musei e biblioteche. E’ la cosiddetta alternanza scuola lavoro che prevede appunto l’intergrazione delle esperienze scolastiche con quelle lavorative. Il progetto si traduce concretamente con la possibilità per gli studenti di alternare le ore di studio a ore di formazione in aula e ore trascorse all’interno delle aziende, per garantire esperienza “sul campo” e superare il gap “formativo” tra mondo del lavoro e mondo accademico in termini di competenze e preparazione. La realizzazione di tale esperienza, che vedrà i ragazzi del Liceo al lavoro nelle biblioteche e mnei musei del territorio, è stata possibile grazie ad un finanziamento messo a disposizione dal Ministero.

In questo modo agli studenti sono offerte possibilità di sperimentare talenti ma anche luoghi di lavoro e ritmi sicuramente diversi da quelli della vita scolastica ed avere così un’idea più precisa del lavoro e delle sue caratteristiche

Qui l’elenco degli studenti ammessi alle borse di studio

ammessi alternanza

 

 

Dalla Sardegna il grazie per l’aiuto pro alluvionati


sadiniaIl presidente dell’Avis di Perfugas (SS), Giovanni Demarcus,  ha scritto al Liceo per ringraziare tutti della solidarietà dimostrata agli alluvionati della Sardegna. Ha tenuto ad informare tutti che i fondi raccolti dagli studenti e dal personale del vostro istituto e donati alla nostra  associazione al fine di aiutare le vittime dell’alluvione che ha colpito la Sardegna nel novembre 2013, sono stati utilizzati in questo modo: una parte è stata donata direttamente in contanti a due famiglie di Olbia; un’altra parte è stata destinatasard2 all’acquisto di mobili, reti e materassi che sono stati in seguito donati ad altre due famiglie di alluvionati. Ringrazio calorosamente tutto il personale dell’Istituto e gli studenti, a nome di tutti i volontari dell’associazione e delle famiglie di Olbia aiutate, per l’impegno e la generosità  dimostrata. Nonostante il periodo di crisi che stiamo affrontando, con questo gesto avete dato dimostrazione di grande altruismo e solidarietà, di cui vi siamo grati.

III E, aula sistemata


Eccoli, hanno fatto l’impresa, due giorni interi passati a scuola per ridipingere la loro aula: sono gli allievi della III E, che hanno voluto risistemare la loro aula. Pennelli, carta abrasiva,  vernici, mascherine. Et voila!

Bravissimi

3e pennellie qui le altre foto

l’impresa della III E

10 anni di facebook, dibattito al Liceo


10 anni di facebook manifestoIl 4 febbraio 2014 Facebook compie dieci anni. Un compleanno che non può passare inosservato perché Facebook è parte della vita di oltre un miliardo di persone. Il social network lanciato da un gruppo di studenti in un dormitorio di Harvard il 4 febbraio 2004 è diventato una multinazionale con più di un miliardo di clienti. Mark Zuckerberg preferisce chiamarli utenti, ma tutti sanno che Facebook rivende i dati personali degli iscritti alle aziende pubblicitarie. È il nucleo del suo business e in questo non c’è alcunché di male. Ma facebook riveste un ruolo importantissimo nella vita degli adolescenti.  Molti di loro passano tantissimo tempo sulle pagine di facebook e qualche volta questo conflige con lo studio e con altri interessi dei ragazzi. Tante le discussioni a scuola e in famiglia.

Per questa ragione, martedì 4 febbraio  ci sarà un dibattito tra gli stessi allievi del Liceo fabraterno, secondo la tecnica del debate, tanto in voga nelle scuole anglosassoni: una classe, la IV D, ha preparato due squadre, una di sostenitori e l’altra di detrattori del social network più famoso al mondo. Le due squadre si affronteranno sul palco dell’Aula Magna Francesco Alviti alle 10 di martedì mattina: il pubblico sarà costituito dagli altri studenti, che naturalmente potranno intervenire nel dibattito. Facebook, sì;  Facebook no! Vedremo chi l’avrà vinta.

School time, pubblicato il II numero


Ecco il secondo numero di School time, il giornale degli studenti del Liceo di Ceccano. basta cliccare sull’immagine per sfogliarlo.

school time

e qui la versione scaricabile giornalino

Il Liceo per la raccolta alimentare


collettaIl Comitato degli Studenti del Liceo di Ceccano ha partecipato oggi alla colletta alimentare della Caritas diocesana di Frosinone: nel corso dell’assemblea studentesca, diversi ragazzi hanno preparato e venduto dolci il cui ricavato (quasi 100 euro) è stato utilizzato per  fare la spesa e donarla ai volontari della Caritas impegnati davanti ai supermercati. Altri hanno portato direttamente generi alimentari; altri ancora hanno partecipato come volontari. Grazie, ragazzi!